Un ponte, 4 passi e 2 castelli | Password Magazine
Festival Pergolesi

Un ponte, 4 passi e 2 castelli

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

Castelbellino e Monte Roberto, 29 aprile e 1° maggio. Il 29 aprile  e il 1° maggio, torna l’immancabile appuntamento con la manifestazione “4 passi e 2 castelli”, le due giornate in libertà tra storia, tradizione e gastronomia che ogni anno vede i coinvolti i Comuni di Monte Roberto e Castelbellino nella celebrazione della Festa dei Lavoratori.

Due comuni per due giornate ricche di animazione, concerti, mercatini e stand enogastronomici sono la formula vincente di un’iniziativa che, quest’anno, giunge alla sua ottava edizione.

“La manifestazione racchiude in sé il senso del movimento e l’idea di una passeggiata primaverile tra i due borghi, tra loro vicinissimi – spiega Massimo Costarelli, assessore alla Cultura di Castelbellino – L’obiettivo è quello di promuovere il significato di solennità civile e popolare del 1° maggio, portando all’attenzione dei cittadini il tema della Festa dei Lavoratori insieme al momento di spensieratezza di una giornata trascorsa in famiglia e all’aria aperta”. “Dietro l’aspetto civile della manifestazione, se ne nasconde uno più profondo – precisa Riccardo Ceccarelli, assessore alla Cultura del Comune di Monte Roberto – “4 passi e 2 castelli” ravviva e riadatta ai tempi moderni quel legame storico-culturale che da secoli unisce i due borghi, separati da solo da 500 metri”.

Inizialmente, l’originario agglomerato edilizio di Monte Roberto – il cui nome deriva probabilmente da un dominus loci, un signore del posto chiamato “Roberto”, quasi certamente di origine germanica o longobarda – faceva parte del territorio di Castelbellino, un tempo “Morro Panicale”. Successivamente, i due Castelli acquistarono autonomia l’uno dall’altro, anche se le loro storie si evolsero poi all’interno del Contado di Jesi. Di certo, però, la vicinanza dei due borghi facilitò una reciproca influenza, sia dal punto di vista culturale che artistico: non è un caso che tra i due Castelli ci sia un’identità di opere e una similarità di strutture.

Le meraviglie storiche e ambientali del territorio, combinate all’eccellenza dei prodotti locali, fan si che la manifestazione unisca oggi i due Castelli così come era un tempo, richiamando ogni anno a sé centinaia di visitatori da tutta la vallata. Le due Amministrazioni, sommando tempo e risorse, avvalendosi anche della preziosa collaborazione delle associazioni locali, creano ogni anno con “4 passi e 2 Castelli” un’importante occasione di valorizzazione delle ricchezze paesaggistiche ed enogastronomiche del territorio.

Anche per questa edizione 2012, oltre ai liberi mercatini di hobbisti, artigiani e prodotti tipici, sono previsti momenti di animazione con spettacoli, concerti e mostre.

A Castelbellino, il 29 aprile comincia alle ore 12, con l’apertura degli stand gastronomici e “Pranzo Insieme” in piazza, nel parco e sala al coperto.  Alle ore 15,30, a piazza San Marco, il pomeriggio si aprirà “Ballando a Castelbellino”, con musica liscio, balli di gruppo e intrattenimento per bambini. Alle 19, balli e animazioni latino-americani 19,00 da anteprima allo spettacolo delle 21,00, la “Notte Latina”, che seguirà la “Cena Insieme”. Il 1° maggio, dopo l’appuntamento del pranzo, alle ore 15,30, si terrà presso il Belvedere “Castelbellino borgo medievale” con animazioni ispirate ai tempi antichi: si esibiranno gli “Armati dell’Antica Arma”e i “Tamburi storici di Jesi”, cui seguirà lo spettacolo di falconeria “l’Antico Volo”, accompagnato da arpa celtica, musica e canti medievali. Di tutt’altro genere, invece l’intrattenimento a Piazzo San Marco dove, alle 15.30, inizierà il concerto dei Flash Mob. Seguirà alle 21, il Concertino Burro e Salvia, spettacolo teatral-musicale con musiche dagli anni ’20 agli anni agli anni ’60.

A Monte Roberto, il 29 aprile, alle ore 11, si inizia con “Monte Roberto … in arte”, mostra di artisti vari, presso il locale adiacente la chiesa di San Silvestro, la Chiesa di San Carlo e la Sala Consiliare. Durante la giornata, musica con piano bar. Alle ore 12, apertura degli stand gastronomici mentre, per i più piccini, sarà possibile trascorrere ore di divertimento con i giochi gonfiabili, musica e zucchero filato presso il Campo sportivo. Alle ore 18, esibizione degli arcieri “Milites pisauri” e spettacolo di falconeria; seguiranno, dalle 19,00 in poi, concerti e intrattenimenti vari. Il 1° maggio, oltre ai giochi gonfiabili, gli stand gastronomici e i mercatini, a Monte Roberto arrivano anche artisti di strada, clown, fantasisti, mentre gli arcieri medievali “Aesis Milites del Contado” allieteranno il pubblico con le loro esibizioni durante l’intera giornata. Alle 18, esibizione del gruppo folcloristico “La Damigiana” mentre alle ore 19, esibizione della cover band di Rino Gaetano “Sotto i cieli di Rino”.

Un programma movimentato, dunque, a cavallo tra due borghi e due epoche, il Medioevo e i giorni d’oggi, cui va aggiunta un’ulteriore novità: il 30 aprile, i Castelli propongono “Esci una volta, gusti e ti diverti per due”: a Castelbellino, alle ore 19,30, a tutto Medioevo con “Cena a Morro Panicale” a base di menù e atmosfere dell’epoca, con tanto di centro storico al buio, illuminato solo da lumini e candele.

Stand gastronomici aperti, a Monte Roberto, con i menù proposti dalle associazioni locali; alle ore 23, a piazza S. Silvestro, serata con musica anni 70-80-90, rock, commerciale, afro e house.

Tre giornate di divertimento, dunque, cui è impossibile rinunciare. Ingresso libero e servizio navetta attivo dalle ore 14 alle 23, solo il 1° maggio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.