Un portale ti dice quando farai il vaccino | Password Magazine

Un portale ti dice quando farai il vaccino

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MILANO Anna Szczepanek è una matematica polacca il cui nome, in generale, non dovrebbe dire nulla ai più. In realtà, pur senza conoscendola di persona, dovremmo dirle tutti grazie. La ricercatrice, infatti, ha inventato un sistema utile e valido per migliorare la gestione del coronavirus. Sulla piattaforma Omnia Calculator, Szczepanek ha aperto un portale web in cui, agli utenti registrati, sarà detto e ricordato (in italiano) quando sarà il proprio turno di vaccinazione. Da specificare, però, che il nuovo sito non è ufficiale e non è stato sviluppato dal Governo italiano, ma in ogni caso, potrebbe essere una valida risorsa  per i cittadini nella gestire della ricezione delle due dosi di vaccinazioni previste.

covid calculator 2

COME FUNZIONA 

Si accede al portale tramite la sua pagina web e basta compilare la registrazione inserendo i dati richiesti dal modulo. Non è nominale e non richiede indirizzi o recapiti: è sufficiente selezionare il tipo di categoria di riferimento qualora gli utenti ne facciano parte. Tenendo conto delle norme governative sul piano vaccinale per la fase in corso – attualmente nella Fase 1: in questo caso, la precedenza andrà al personale sanitario, alle persone over 80 e al personale delle RSA – il sistema calcola il periodo in cui l’utente potrà ricevere la prima e, più tardi, la seconda dose.

Il sito è graficamente elementare e permette anche l’accesso a più di cinquanta diversi calcolatori (sempre sviluppate da Szczepanek o da altri colleghi e colleghe) che consentono la misura di alcune fra le molte dinamiche legate al Coronavirus: fra gli esempi, ci sono il distanziamento sociale, il tempo passato davanti alla televisione negli ultimi mesi, il numero di licenziamenti dovuti alla crisi.

covid calculator

Secondo FanPage, questo sistema, non essendo ufficiale, potrebbe essere spesso impreciso nelle date – considerando anche le variabili e gli imprevisti che possono accadere nei prossimi mesi. Eppure, le modalità di calcolo della piattaforma considerano i fattori effettivi che il sistema sanitario nazionale utilizza per calcolare la somministrazione delle dosi. Per quanto possa sbagliare nei giorni o nel breve periodo, l’arco temporale dovrebbe essere confermato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.