Una borsa di studio in memoria dell'imprenditore Sandro Paradisi | Password Magazine
Festival Pergolesi

Una borsa di studio in memoria dell’imprenditore Sandro Paradisi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI- E’ stata presentata la nuova iniziativa della B-Corp Jesina Paradisi, la Borsa di Studio «Sandro Paradisi», in memoria dell’imprenditore scomparso lo scorso gennaio e rivolta agli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore «Marconi Pieralisi» di Jesi che vorranno proseguire gli studi universitari.

Ad ottobre uscirà il bando, che verrà rinnovato ogni anno, del valore di 1500 euro destinato ad un vincitore; gli studenti che hanno conseguito la maturità nel 2020 potranno avanzare la loro candidatura che verrà valutata entro dicembre 2020 da una commissione di docenti del “Marconi Pieralisi” e da esperti dell’azienda Paradisi.

«Ci sono diversi motivi che hanno portato l’azienda a istituire questa borsa di Studio – fa sapere la nuova amministratrice delegata Gaia Paradisi, figlia di Sandro Paradisi – Per motivare i giovani allo studio e sostenere il loro percorso universitario, e per consolidare il rapporto di collaborazione tra la scuola e l’azienda. Mio padre ci ha sempre raccontato del suo desiderio di iscriversi all’università; le vicende della nostra famiglia lo hanno chiamato ad impegnarsi subito nel lavoro. E’ stato un imprenditore che ha sempre guardato con gratitudine e interesse alla Scuola e all’Università». Gaia Paradisi continua affermando che «il compito che ci ha lasciato nostro padre è quello di alimentare il rapporto con la scuola e con le generazioni future. Ci piace pensare che l’istituzione di questa borsa di studio sia un gesto concreto per trasformare la memoria in un progetto per il futuro».

Sul rapporto tra la scuola e l’azienda Paradisi si sofferma anche il docente dell’Istituto “Marconi Pieralisi” e Consigliere Comunale Tommaso Cioncolini : «La grande visione di Sandro Paradisi è una visione strategica in cui il sistema formativo si riallaccia a quello industriale, e si è tradotta nei confronti dell’istituto come una grandissima attenzione verso gli studenti che hanno svolto stage di alternanza scuola-lavoro nell’azienda Paradisi, da cui sono usciti profondamente arricchiti. La nostra gratitudine rispecchia questo gesto significativo, ma soprattutto questo rapporto con la scuola, che poche aziende riescono a mantenere».

Per il Sindaco Massimo Bacci la borsa di studio è «Uno dei modi per ricordare Sandro Paradisi, che ho considerato l’imprenditore più avveduto del territorio. Ho sempre avuto la sensazione di una persona che avesse uno sguardo non limitato al presente, ma che ha sempre guardato al futuro». Il Sindaco continua soffermandosi sull’importante collaborazione familiare all’interno dell’azienda e rivolgendosi a Tiziana Paradisi, che sottolinea la collaborazione con il fratello Sandro e il loro impegno.

IMG_6629

La Borsa di Studio si colloca all’interno di un percorso dell’azienda nei confronti di Jesi e del Territorio, che ha contribuito anche alla realizzazione del Murales presso l’Ospedale Carlo Urbani. Con l’istituzione della Borsa l’azienda Paradisi aggiunge un nuovo tassello che rafforza il legame con il territorio e il loro impegno come Benefit Corporation di rispettare rigorosi standard previsti per prestazioni sociali e ambientali.

A cura di Chiara Petrucci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.