Una «capsula del tempo» con i ricordi della pandemia: sarà riaperta nel 2050 | Password Magazine

Una «capsula del tempo» con i ricordi della pandemia: sarà riaperta nel 2050

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

SANTA MARIA NUOVA – Una capsula del tempo per congelare questo periodo storico, segnato dalla pandemia, e tramandarlo alle generazioni future. È l’iniziativa del Comune di Santa Maria Nuova che, con delibera di Giunta n.17 del 24 febbraio 2021 ha stabilito di collocare nella costruenda nuova piazza Magagnini una capsula del tempo.

La “capsula del tempo” conterrà temi, immagini, piccoli oggetti delle alunne e degli alunni della scuola primaria e secondaria di 1° grado e della scuola dell’infanzia, con i ricordi e le speranze collegati a quest’anno segnato dalla pandemia da Covid-19, con la finalità di rimandare ad un tempo futuro, individuato fin d’ora nelle ore 12 del 13 giugno 2050, il recupero e l’apertura della capsula e la lettura di questi ricordi e di queste aspettative.

«La capsula del tempo – fa sapere l’Amministrazione comunale con a capo il sindaco Alfredo Cesariniha lo scopo di attivare un dialogo tra generazioni per creare una memoria collettiva, uno scambio di idee ed esperienze generazionali, rimarcando il concetto di unire il mondo di “passato” con quello “presente”, fonte di sapere ed identità per il futuro, indispensabili per l’educazione dei giovani delle future generazioni.
Il coinvolgimento delle nostre scuole è stato già anticipato verbalmente alla direzione scolastica e sarà formalizzato in questi giorni».

La posa capsula del tempo è previsto per la fine dell’anno.

La “capsula del tempo” verrà segnalata alla “International Time Capsule Society”, avente sede presso la “Oglethorpe University” di Atlanta, Georgia, Stati Uniti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.