Astralmusic

Una Jesina rinnovata: nuovo esterno e campagna abbonamenti

Astralmusic
JESI – La Jesina ha tesserato Marco Ricci, anno 2000, esterno offensivo, proveniente dalle giovanili dell’Arezzo con l’obiettivo di rimpinguare la pattuglia di under, in particolare i 2000, la cui presenza in campo è obbligatoria per almeno un giocatore.
Una Jesina nuova anche negli abbonamenti quella che si prepara alla prossima stagione in serie D. Solo due tipologie di tagliando – solocurva e tuttotribuna – entrambe declinate in intero e ridotto, senza più la distinzione tra tribuna centrale e tribuna laterale. Una fattispecie che si ripeterà anche per i biglietti, provando così a riporre nel dimenticatoio la desolante immagine della tribuna vuota proprio nei posti migliori del Carotti. 

Non solo: niente più doppia giornata del leoncello a pagamento, ma si torna all’antico in segno di riconoscenza per chi sceglie l’abbonamento. Dunque una sola giornata al botteghino anche per gli abbonati, da individuare tra quelle che proporrà il calendario.

In aggiunta: anche la Jesina rende omaggio ai 50 anni della Doc del Verdicchio con una doppia iniziativa riservata sempre agli abbonati. Per chi sceglie la tribuna, accesso alla hospitality room (che viene pertanto ripristinata) dove, a turno, le cantine della Vallesina presenteranno e faranno degustare le migliori etichette di Verdicchio dei Castelli di Jesi durante l’intervallo tra il primo e secondo tempo. Per gli abbonati di curva, invece, bevuta gratuita direttamente al bar.

Da qui lo slogan: “L’abbonato Jesina brinda due volte”. Perché, oltre a bere responsabilmente un calice di Verdicchio, potrà contare su oltre tre ingressi gratuiti rispetto a chi sceglie l’acquisto domenicale del biglietto.

L’abbonamento, altra novità, si potrà sottoscrivere non solo presso la sede della Jesina Calcio allo stadio comunale “Carotti” (tel. 0731 200405), ma anche presso alcuni bar, tabaccherie ed edicole della città che saranno presto comunicati.

E veniamo ai prezzi: l’abbonamento alla tribuna unica sarà di 180 euro, con diritto di accesso alle 16 delle 17 partite in calendario. Il ridotto – riservato a donne, over 65 e disabili – scende a 150 euro. Il prezzo del biglietto per ogni singola partita sarà di 14 euro, 12 il ridotto. Per la curva abbonamento a 100 euro, mentre il ridotto sarà di 80, con biglietti di ogni singola partita pari a 8 euro l’intero e 6 euro il ridotto. A beneficiare del prezzo ridotto anche i ragazzi dai 16 ai 18 anni, ad eccezione ovviamente di quelli iscritti al Settore Giovanile dei leoncelli che entreranno gratuitamente.

Rispetto al passato sono stati dunque ritoccati di appena un euro il biglietto di curva e di due euro quello della tribuna laterale (con accesso però anche in tribuna centrale che costava 15 euro) e di conseguenza sono stati adeguati anche i prezzi degli abbonamenti. Una scelta in linea con i programmi di una società nuova che, con coerenza, serietà ed umiltà, ritiene di aver costruito una squadra adeguata ad una serie D fortemente voluta malgrado la delusione della retrocessione e pronta a nuove importanti sfide per restituire entusiasmo ed orgoglio ai tifosi leoncelli.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*