Unione dei Comuni Vallesina, assegnate le nuove deleghe | Password Magazine

Unione dei Comuni Vallesina, assegnate le nuove deleghe

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – Il neo presidente dell’Unione dei Comuni della Media Vallesina Mirco Brega ha assegnato le nuove deleghe ai rappresentanti della Giunta dell’organismo sovracomunale, che riunisce per la gestione di alcuni servizi le amministrazioni di Maiolati Spontini, Castelplanio, Castelbellino, Monteroberto, Montecarotto, San Paolo di Jesi e Poggio San Marcello.
Gli ambiti di cui dovranno occuparsi i rappresentanti dei sette Comuni vanno dalla Polizia locale alla Protezione civile, dalla Cultura alla Vigilanza, dai Servizi sociali al Catasto. Insomma, settori strategici da gestire in maniera associata nell’ottica dell’efficienza e della razionalizzazione, e soprattutto di una migliore offerta ai cittadini.
Le deleghe attribuite avranno validità fino alla primavera del 2019, quando si svolgeranno di nuovo le elezioni amministrative nei Comuni che oggi aderiscono all’Unione. Nel frattempo entrerà a far parte dell’ente, appena la richiesta sarà ratificata dalla Regione, anche Rosora, con cui sono già in essere delle convenzioni per la gestione associata delle tre funzioni fondamentali della Polizia locale, del Catasto e della Protezione civile. Quando Rosora entrerà ufficialmente nell’Unione, la giunta sarà di otto componenti, come conseguenza dell’ingresso del suo rappresentante.
Intanto, il sindaco di Montecarotto Brega ha assegnato le nuove deleghe. Ha deciso di tenere per sé quella al Personale, mentre ha nominato come suo vice il primo cittadino di Castelbellino Andrea Cesaroni, al quale ha assegnato la delega al Bilancio. Il sindaco di Maiolati Spontini Umberto Domizioli si occuperà di Catasto e Protezione civile, mentre quello di San Paolo di Jesi Sandro Barcaglioni seguirà i settori della Polizia municipale e della Vigilanza. Gabriele Giampaoletti, sindaco di Monte Roberto, ha le deleghe all’Università degli adulti e alla Cultura. Il sindaco di Poggio San Marcello Tiziano Consoli seguirà i rapporti con altri enti e istituzioni, mentre Barbara Romualdi, primo cittadino di Castelplanio, ha la delega ai Servizi sociali.
“Nelle prossime settimane partiremo con i tavoli tecnici – spiega il presidente Brega – relativi alle altre due funzioni che porteremo in Unione oltre a quelle già passate in capo all’Ente, cioè la Polizia municipale, il Catasto e la Protezione civile, in base alla normativa che prevede di far convergere, o attraverso convenzioni o tramite la costituzione di Unioni di Comuni, alcuni servizi, individuati fra funzioni considerate fondamentali. Le due prossime funzioni saranno i Servizi sociali e il Servizio Statistica. Intanto da subito partirà una ricognizione dei servizi e delle funzioni già affidate”.
In prospettiva, l’Unione dei Comuni dovrà, quindi, gestire in forma associata anche ambiti come l’organizzazione generale dell’Amministrazione, la pianificazione urbanistica, l’edilizia scolastica e, appunto, i servizi sociali. Nella seduta di insediamento del Consiglio dell’Unione, lo scorso 21 luglio, Brega ha tracciato un programma serrato, nel suo documento programmatico, che prevede da qui a dicembre una serie di passaggi per arrivare ad una nuova organizzazione del personale e degli uffici comunali. Ma non solo. “Non saremo più soltanto amministratori comunali, sindaci o assessori legati al comune di provenienza – ha detto in occasione del primo Consiglio il presidente Brega – ma saremo chiamati a diventare presto anche amministratori di un’area vasta: i sindaci, soprattutto, diventeranno anche assessori sovracomunali”. Insomma, una riforma epocale, come l’ha definita Brega, che porterà, ad esempio, alla centrale unica di committenza, ad un Piano regolatore generale per tutti i comuni dell’Unione, ad una gestione del sistema locale dei servizi sociali in convenzione con l’Asp.
L’organismo sovracomunale, fondato nel 2003, ha un territorio di quasi 80 chilometri quadrati e una popolazione che supera i 22.000 abitanti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.