Vaccini e rinunce: liste last minute per evitare spreco di dosi | Password Magazine

Vaccini e rinunce: liste last minute per evitare spreco di dosi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Infermiera addetta alla diluizione della dose di vaccino.

É l’ipotesi al vaglio dalla struttura Commissariale per l’Emergenza Covid che lavora a soluzioni per «evitare il rischio dello spreco di dosi». Secondo ANSA, l’ipotesi al momento è quella di creare, coinvolgendo le Regioni, liste di riserva, cui attingere nomi sostitutivi in caso di rinuncia alla somministrazione da parte di singoli cittadini.

Se qualcuno dovesse rinunciare alla somministrazione, in quel caso sarà contattato last minute, per l’inoculazione un altro paziente in lista da giorni e avente diritto. Attualmente Sono 2.003.391 gli italiani vaccinati con il richiamo delle due dosi, come risulta dai dati del ministero della Salute. Mentre sono 6.715.732 i vaccini somministrati in tutta Italia, pari all’85,1% delle 7.891.990 dosi finora distribuite a tutte le regioni.

Astrazeneca, ritirate 393.600 dosi

Sono 393.600 le dosi Astrazeneca appartenente al lotto bloccato in Piemonte e ora ritirato in tutta Italia.

I carabinieri del Nas, su disposizione della Procura di Biella, stanno sequestrando le dosi del lotto ABV5811 AstraZeneca che l’Unità di crisi della Regione Piemonte ha sospeso ieri dopo la morte di Sandro Tognatti, il professore di clarinetto morto nella sua abitazione poche ore dopo la somministrazione del vaccino Astrazeneca.

Le attività di sequestro dei Carabinieri NAS sono in corso di svolgimento presso tutti gli HUB di distribuzione e i centri di vaccinazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.