Vallesina in Moto, oltre 40 modelli d’epoca sfilano in città

JESI – Lo spirito del motociclista non si è minimamente assopito, nemmeno domenica 19 di un maggio mai così piovoso: oltre 40 moto in gran parte anteguerra e certificate ASI sono state guidate dai propri fortunati proprietari per partecipare alla XXI edizione Vallesina in Moto, ormai un  motoraduno imperdibile organizzato dal  CJMAE Club Jesino Moto ed Auto d’Epoca tenuto  a Jesi con concentrazione in Piazza della Repubblica.

Dopo l’iscrizione tutti aPalazzo Bisaccioni, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, per la conferenza pubblica: “50 anni fa avvenne. Le moto per piacere ai giovani”:  relatore di eccezione il neo presidente della Commissione Cultura ASI, Dott. Luca Manneschi, che un attento pubblico ha ascoltato in religioso silenzio sullo sviluppo ed il cambiamento del motociclismo negli anni 60 -70. E’ stato illustrato, anche con evocanti slide, come i ciclomotori da mezzo povero e da lavoro divennero un traguardo per i più giovani in cerca di libertà ed avventura.

Infine il raggiungimento di un sogno quello delle maxi moto e del declino della moto inglese a favore di quelle giapponesi con l’inserimento delle italiane Ducati, Laverda e Guzzi a stimolare i giovani ormai coinvolti nei moti contestativi mondiali.

Dopo una visita  all’antico caveau e alla quadreria della Fondazione, la partenza per Marina di Montemarciano nel suggestivo ristorante “Da Nialtri” dove sono stati ringraziati il relatore, il Commissario ASI, sig.Francesco Salvini  e tutti gli intrepidi partecipanti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*