Vecchio ospedale a rischio degrado, già rifugio di senzatetto

JESI – Alle 8 di questa mattina, le attività nel vecchio ospedale di viale della Vittoria si sono ufficialmente concluse. Con il trasferimento del Pronto Soccorso al “Carlo Urbani”, tutti i riparti e i servizi sono ormai operativi nella nuova e unica struttura di via dei Colli.

Sentimenti nostalgici per la chiusura del vecchio presidio trovano spazio in questi giorni sulle bacheche Facebook dei cittadini: “In questo ospedale, ho incontrato persone fantastiche, gentili, cordiali e che amavano il loro lavoro – scrive Michele Maggioli capitano dell’Aurora Basket in un post –  Se ne va un pezzo di storia per tanti Jesini, tanti ricordi, scorci di vita che porteremo nel cuore. Portate a questo posto il rispetto che merita… vi prego, vorrei continuare a sorridere tutte le volte che, come questa mattina, ci passerò di fronte”.

Cresce però anche la preoccupazione dei residenti sulle sorti della struttura, a forte rischio abbandono e degrado: anche se al momento mancano conferme ufficiali, tra il poco personale ancora operativo circola già voce che alcuni senzatetto avrebbero approfittato dell’abbandono di alcuni piani della struttura per ripararsi dalle basse temperature della notte.

E siamo solo all’inizio: dopo che sarà smaltita completamente l’attività residua al presidio di Viale della Vittoria, cosa accadrà quando tutto sarà abbandonato? Si è parlato in questi di giorni di probabile ed auspicata demolizione – ad eccezione della parte “antica” che si affaccia sul Corso Matteotti – e di divisione e vendita in lotti dell’area restante: ad ogni modo, vista la situazione, forse sarebbe il caso che la Regione si adoperi quanto prima nell’individuare una soluzione immediata per evitare una occupazione di massa della struttura.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*