Verdicchio, il «Cogito Albus» di Mirizzi conquista prestigiosi riconoscimenti | Password Magazine
Festival Pergolesi

Verdicchio, il «Cogito Albus» di Mirizzi conquista prestigiosi riconoscimenti

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – L’Azienda agricola Mirizzi di Jesi festeggia un altro successo. Il suo Verdicchio dei Castelli di Jesi Cogito Albus, un classico superiore del 2018, ha conquistato il podio della prestigiosa rivista inglese Decanter.
Con un punteggio di 95/100 l’eccellenza tutta jesina si è piazzata al terzo posto facendosi strada tra una selezione già ristretta di 18 migliori Verdicchio. A premiare il Cogito Albus «il lungo affinamento in tini di cemento sulle fecce fini che conferisce a questo vino sgargiante il suo carattere individuale. Note di albicocca, cera d’api e un pizzico di mela cotogna profumata ne mostrano poi tutta la delicatezza».

 

cogito_decanter
Soddisfatto Gianluca Mirizzi, titolare dell’azienda Bio Mirizzi che lui stesso definisce «una scommessa che sto vincendo – racconta -. Solo tre giorni prima avevano ricevuto un altro riconoscimento dalla nuovissima guida Vini Bio. Portiamo nel mondo un pezzo di territorio dove viviamo».

attestato cogito

Una nuova conquista per l’azienda, fresca del nuovo riconoscimento attribuito al Tabano Bianco 2019, tra «i migliori vini d’Italia» in assoluto Annuario 2021 di Luca Maroni con un punteggio massimo di 99/100.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.