«Via Marconi, la viabilità non è l'unico dei problemi» | | Password Magazine

«Via Marconi, la viabilità non è l’unico dei problemi»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Pubblichiamo la lettera di una lettrice rivolta al consigliere comunale del PD Andrea Binci che ha presentato un’interrogazione in merito a problemi di viabilità in via Marconi:
«Buongiorno Sig. Andrea Binci,
mi chiamo S. A. e sono la mamma di due bambini che frequentano la Scuola Primaria Mazzini.
Le scrivo perché negli articoli su internet che leggo in questi giorni è riportato sempre il suo nome e per chiarire alcuni punti relativi alle problematiche emerse in questi giorni.

Vorrei chiarire, innanzitutto, che gli automobilisti (genitori o parenti dei bambini che frequentano la scuola) non percorrono alcun tratto contromano; sono solo “costretti” ad accedere ai tratti di strada riservati ai residenti, esclusivamente durante l’orario di entrata e di uscita dalla scuola, per ovvi motivi di sicurezza dei bambini.
Il problema si potrebbe risolvere senza fare tanto clamore tramite articoli sui giornali/internet.

Ad esempio si potrebbero inserire, nel cartello di divieto di transito ai non residenti, delle fasce orarie in cui tale divieto è sospeso. Fasce orarie legate all’entrata e all’uscita dei bambini dalla scuola.
A proposito di articoli scritti nei giornali, Lei è mai venuto a controllare il giardino di fronte alla scuola dove giocano i bambini? La informo che nel giardino bisogna stare attenti a dove mettere i piedi perché ci sono diversi escrementi dei cani.
I giochi li ha mai visti? La informo ancora che purtroppo la “giostra girotondo” è rotta.

Le voglio parlare inoltre dell’attraversamento pedonale in Via XXIV Maggio e via Marconi. Il signore che, tutti i giorni, sempre con estrema gentilezza e con il sorriso sul viso, sosta davanti la scuola per fermare il traffico in modo da consentire ai bambini insieme ai genitori di attraversare la strada, deve controllare da solo due attraversamenti pedonali.

Gli automobilisti non prestano attenzione, sono sempre di corsa e lo possono fare perché sanno che i vigili urbani in quel tratto di strada e soprattutto quando i bambini entrano/escono da scuola non ci sono mai.

È stata fatta la multa ad un nonno che andava a prendere il nipote a scuola perché ha transitato in quel breve tratto di strada accessibile solo ai residenti, ma degli altri problemi da me elencati chi se ne deve preoccupare?

Nella speranza che questa e.mail venga presa in considerazione soprattutto per
il bene dei bambini Le porgo distinti saluti».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.