"Viaggio nella nostra storia", la rassegna continua con altri quattro incontri | | Password Magazine
Festival Pergolesi

“Viaggio nella nostra storia”, la rassegna continua con altri quattro incontri

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Dopo il successo della puntata zero del 20 ottobre 2018 torna “Viaggio nella nostra storia”, ciclo di incontri in cui vengono raccontate Jesi e la Vallesina, i loro personaggi ed i loro luoghi nel corso dei secoli.

Promossa dal Centro Turistico Giovanile Vallesina in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi e con il patrocinio del Comune di Jesi, la rassegna vuole far riscoprire e conoscere come si sia sviluppata ed evoluta la realtà in cui viviamo, quale impatto abbiano avuto gli eventi a carattere nazionale e mondiale nel contesto locale e quale siano stati i personaggi che hanno condizionato lo sviluppo del territorio con la loro opera, “Il comune è felice di appoggiare iniziative del genere – commenta l’assessore Paola Lenti – perché offre alla cittadinanza la possibilità di riscoprire le radici storiche del territorio”.

“Viaggio nella nostra storia” si focalizza sui personaggi e i luoghi di Jesi e della Vallesina che hanno avuto un importante ruolo storico e determinante è stata la costruzione di un comitato scientifico costituito di esperti e ricercatori locali volto ad uno studio più approfondito. “Il consenso raccolto nella puntata zero di ottobre scorso – commenta Stefano Corinaldesi, coordinatore del comitato scientifico del Ctg Vallesina – ci fa ben sperare in una positiva riuscita della rassegna che proseguirà sabato 16 febbraio nelle sale di Palazzo Bisaccioni”.

L’incontro avrà luogo alle 17.30 con la relazione di Federica Paccamiccio, docente di Lettere all’Istituto Alberghiero A. Nebbia di Loreto, che illustrerà la figura di Giacomo Costantino Beltrami. A seguire Alessio Pieralisi approfondirà un aspetto della vita di Beltrami, il suo soggiorno presso i Lakota (da noi conosciuti come Sioux) e Alessio Martella curerà l’esposizione di oggetti e costumi indiani.

Secondo appuntamento sarà sabato 23 febbraio con Amoreno Martellini, docente di storia contemporanea all’Università di Urbino, Direttore Scientifico dell’Istituto Storia Marche, che parlerà di alcuni emigranti della Vallesina a cavallo tra XIX e XX secolo. Veronica Sassaroli ed Andrea Laudazi si collegheranno al tema dell’emigrazione non solo di persone, ma anche di idee, proponendo l’invenzione del fotoromanzo rivisto in chiave moderna nel progetto CluAEsis: “Questa rassegna nasce e vive grazie alla collaborazione di tutti e la capacità di fare rete – commenta Andrea Laudazi – il messaggio che noi vogliamo lanciare è lo stesso del Centro Turistico Giovanile e “Vallesina” ma lo facciamo semplicemente con un linguaggio diverso, è bello fare sinergia con chi è sulla nostra stessa lunghezza d onda”.

Il penultimo incontro sarà sabato 2 marzo con Roberto Giulianelli, docente di Storia economica all’Università Politecnica delle Marche, vice-presidente dell’Istituto Storia Marche, che proporrà il suo lavoro su Giorgio Fuà e la fuga a Lugano nel periodo delle leggi razziali e della seconda guerra mondiale. Giancarlo Maria Goffi farà poi dei cenni sulla presenza ebraica a Jesi riprendendoli da un lavoro del 2015 scritto con Fabio Galeazzi. La rassegna si concluderà domenica 10 marzo, giornata in cui si passerà “dalla teoria alla pratica” visitando lo splendido Palazzo Bisaccioni che ospiterà la comunità presente all’incontro, brindando con i vini della Cantina Brunori e con la musica della Scuola Musicale Pergolesi che intratterrà gli ospiti nel corso della serata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.