Videosorveglianza, ok al progetto. Si comincia da Porta Valle | Password Magazine
Festival Pergolesi

Videosorveglianza, ok al progetto. Si comincia da Porta Valle

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Saranno una trentina le telecamere che verranno installate entro l’estate nella zona di Porta Valle. E sarà il primo intervento di videosorveglianza in città a cui farà seguito, a ruota, quello che interesserà la zona di viale Trieste e della stazione ferroviaria.

La Giuntacomunale, nella sua ultima seduta, ha infatti approvato il progetto definitivo ed esecutivo del primo lotto, per un investimento di 150 mila euro, già finanziati. Espletate le procedure per la gara d’appalto, i lavori partiranno verosimilmente con il mese di maggio.

Questo intervento iniziale prevede anche la realizzazione di una centrale operativa presso il Comando di Polizia Municipale dove i monitor trasmetteranno le immagini provenienti dalle varie telecamere. Saranno installate dal parcheggio delle Conce all’area dell’ex Sima di via Mazzini, dall’intero parcheggio di Porta Valle fino a via Giacomo Acqua. L’intera zona sarà dunque, 24 ore su 24, sotto il vigile controllo degli agenti di Polizia Municipale, con l’obiettivo di costituire un deterrente per i malintenzionati, ma anche dare una percezione di maggiore sicurezza per quanti vivono in questa zona e che più volte hanno segnalato alle forze dell’ordine e all’Amministrazione comunale situazioni di forte criticità. Ovviamente saranno rispettate tutte le disposizioni in maniera di legge sulla privacy, così come positivamente sperimentato in molti altri Comuni italiani.

Il secondo lotto dei lavori di videosorveglianza, che da via Giacomo Acqua raggiungerà il sottopasso ferroviario e il parcheggio retrostante, il cui progetto è già pronto, sarà finanziato con risorse in bilancio nel 2014.

“Diamo corso ad un impegno che ci eravamo assunti – ha spiegato il sindaco Massimo Bacci – e che riteniamo importante per contribuire a ridurre la percezione di insicurezza in quartieri estremamente sensibili. Una risposta concreta a chi chiede giustamente maggiore attenzione da parte del Comune e che si inserisce, tra l’altro, in un percorso di riqualificazione della zona di Porta Valle che sarà prossimamente oggetto di un intervento per ridisegnare la sosta, spostare il parcheggio degli autobus al lato del chiosco-bar, inserire una pista ciclabile, garantire una maggiore illuminazione e una migliore fruizione da parte dei cittadini”.

 

Comunicato da: Comune di Jesi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.