Villa Borgognoni in gestione a SpaziOstello | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Villa Borgognoni in gestione a SpaziOstello

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Villa Borgognoni in gestione a SpaziOstello per garantire la prosecuzione delle attività socio-culturali. Almeno fino a quando non sarà individuato il soggetto che, attraverso un bando pubblico da predisporre nei prossimi mesi, avrà la gestione pluriennale dell’intera struttura, ed in particolare dei servizi di attività ricettive. Fermo restando che per le attività aggregative SpaziOstello resterà comunque  anche in futuro l’interlocutore privilegiato.

È questa la proposta del sindaco Massimo Bacci che sarà formalizzata la prossima settimana in un atto di indirizzo della Giunta comunale. Una soluzione che consente di mantenere aperta la struttura di via Crivelli dopo l’annuncio della cooperativa Zanzibar di chiusura dell’attività a fine mese, dando continuità alle attività socio-culturali presenti ed avere una prospettiva futura proprio per una nuova attività ricettiva.

La decisione è scaturita al termine di un doppio confronto: il primo tra il Comune di Jesi e ProgettoJesi, proprietaria dell’immobile, il secondo tra il sindaco Bacci e i rappresentanti di SpaziOstello.

Nell’incontro con ProgettoJesi è stato evidenziato che la società di cartolarizzazione del Comune, benché abbia l’obbligo di vendere la struttura, non è oggi nelle condizioni di poterla collocare sul mercato in considerazione della particolare congiuntura economica. Tenuto conto che, restando chiusa, Villa Borgognoni potrebbe  subire danni legati all’assenza di manutenzione, ProgettoJesi ha condiviso con il Comune l’opportunità di garantirne una gestione temporanea ma pluriennale.

Opportunità che il Comune concretizzerà, impegnandosi a bandire presto una nuova gara d’appalto per individuare il futuro soggetto gestore. Nelle more della gara stessa, il sindaco Bacci ha chiesto a SpaziOstello la disponibilità di farsi carico di mantenere attive le attività socio-culturali, ricevendone un assenso di massima, confermando che nella successiva gara d’appalto sarà vincolante per il nuovo soggetto gestore assegnare parte dei locali a SpaziOstello per garantire il prosieguo delle varie attività.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.