Villa Coppetti e conflitti d'interesse, l'avvocato Santarelli: «Gravi e infondate accuse» | | Password Magazine

Villa Coppetti e conflitti d’interesse, l’avvocato Santarelli: «Gravi e infondate accuse»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

CASTELBELLINO – Di seguito la replica dell’avvocata Agnese Santarelli alle accuse mosse dalla consigliera comunale Federica Carbonari, capogruppo all’opposizione di Castelbellino, nei confronti dell’Amministrazione comunale per aver assegnato nel 2015 incarichi legali alla sorella dell’allora assessore.

«In merito all’articolo apparso su alcune testate locali relativo ai lavori svolti dall’Amministrazione Comunale di Castelbellino sulla Villa Coppetti, è doveroso da parte della sottoscritta avvocata rispondere alle gravi ed infondate accuse mosse.

Per le questioni politiche ovviamente risponderà chi di dovere.

La consigliera Carbonari si permette di utilizzare locuzioni quali “conflitto di interessi” rivolte alla persona e, soprattutto, alla professionalità della sottoscritta.

Visto che è una collega dovrebbe sapere di cosa parla e con quanta cura ed attenzione andrebbero affrontate determinate questioni.

Eppure si lascia guidare dalla propaganda, più che dalla cultura giuridica che le dovrebbe essere consona.

La consigliera dovrebbe infatti degnarsi almeno di indicare quali sono gli atti e/o i provvedimenti adottati in conflitto di interessi dall’amministrazione comunale di Castelbellino nei confronti della sottoscritta ed in cosa consista tale conflitto, visto che la sottoscritta ha assunto la difesa del Comune.

E, se la consigliera Carbonari ha minimamente contezza di quel che solleva, dovrebbe essersi anche accorta che per il conferimento dell’incarico alla sottoscritta avvocata, è stata adottata una delibera di giunta (la stessa con la quale viene conferito l’incarico anche al ctp), nella quale l’allora assessora Gioia Santarelli era assente.

Ma forse sarebbe stata troppa fatica consultare gli atti, prima di parlare e, soprattutto, di scrivere.

E dovrebbe sapere ancora, la suddetta consigliera, che affidamenti di questo tenore vengono fatti in via diretta, in virtù di valutazioni proprie dell’amministrazione comunale.

Valutazioni svolte sulla base della conoscenza diretta della professionalità e della serietà  della sottoscritta che svolge la professione di avvocata dal 2007, occupandosi principalmente di diritto civile, e che conosce molto bene il territorio di Castelbellino, per averci vissuto da sempre e per aver ricoperto anche il ruolo di consigliera comunale per ben dieci anni.

A meno che la collega non voglia mettere in dubbio la professionalità della sottoscritta.

Perché in tal caso, “giuridicamente parlando” -come scrive lei- , la sottoscritta saprebbe molto bene come  far valere i propri diritti.

Se invece la consigliera Carbonari vuole gettare ombre sull’onestà e correttezza della sottoscritta, credo proprio che abbia bucato clamorosamente il bersaglio.

E sappia, la collega, che la propaganda non costituisce un’esimente giuridica.

Dovrebbe aver compreso, almeno credo ».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.