Villa Serena, sindacati sul piede di guerra: "Trasferimento forzato di due impiegate" | | Password Magazine
Lulù  

Villa Serena, sindacati sul piede di guerra: "Trasferimento forzato di due impiegate"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

 

JESI – Da lunedì prossimo due lavoratrici di Villa Serena saranno trasferite ad Ancona al call center per registrare le prenotazioni. Una scelta che le segreterie provinciali e regionali di Fp Cgil e Uil Fpl commentano criticamente. “La decisione dell’azienda, a cui va riconosciuto di aver salvato la casa di cura dal fallimento, è senza logica e unilaterale –  ha spiegato Alberto Beltrani segretario regionale Fp Cgil Marche –  L’azienda non ha fornito alcuna spiegazione su quelle che dovrebbero essere le inderogabili esigenze produttive per legittimare il trasferimento di lavoratori su “unità produttive” distinte, ma ha, ancora una volta, in maniera molto vaga parlato di “una prova”, a tempo indefinito, nel corso della quale l’azienda avrebbe valutato l’eventuale miglioramento o peggioramento del servizio offerto e forse deciso, solo successivamente, se riportare o meno i lavoratori nel proprio posto di lavoro di Jesi”. Due le lavoratrici interessate, una 62enne prossima alla pensione e una 57enne che, quindi, non hanno certezza di quanto andrà avanti questa prova. Quello che è certo è che hanno orario di lavoro incompatibili, quindi non possono andare ad Ancona insieme. L’azienda ha riconosciuto loro un incentivo di 80 euro mensili, che secondo i sindacati bastano per pochi giorni di parcheggio. La sede del call center è in via Piave, nel centro di Ancona. Una decisione presa nonostante la disponibilità di più lavoratori di Villa Igea, stessa proprietà, di trasferirsi ad Ancona per le stese mansioni. Disagi, secondo le organizzazioni, anche per l’utenza che non è stata adeguatamente avvertita della riduzione dell’orario di servizio per le prenotazioni che da lunedì sarà dalle 9 alle 17.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.