Violenza di genere, ancora iniziative. Casa delle Donne: «Tre donne al mese chiedono aiuto» | | Password Magazine

Violenza di genere, ancora iniziative. Casa delle Donne: «Tre donne al mese chiedono aiuto»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Sinesthesya. la performance realizzata da Fidapa

JESI – Domani è la Giornata internazionale contro la violenza di genere.  Un’emergenza ancora sommersa, che troppo spesso resta nascosta tra le mura domestiche. Ma qualcosa sta cambiando: cresce il numero delle richieste di aiuto. Almeno tre donne al mese si rivolgono al centro antiviolenza di Jesi. È una media importante, stimata da Casa delle Donne, l’associazione che in città gestisce lo Sportello d’aiuto. Una trentina i casi presi in carico nel corso di questo 2019, in 7 hanno chiamato al numero di emergenza per ricevere informazioni senza presentarsi di persona. «Numeri che aumentano se si aggiungono le donne seguite dallo scorso anno, circa 38 – spiegano dalla Casa delle Donne -. Il 70% di queste donne hanno subito violenza fisica, il 40% violenza economica e il 20% stalking».  In occasione del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, diverse le iniziative in programma dedicate al tema. Mentre a Palazzo dei Convegni è allestita la mostra “Alza il triangolo al cielo”, nel pomeriggio di ieri in piazza della Repubblica è andata in scena «Synesthesia» una performance artistica realizzata dalla sezione Fidapa BPW Italy di Jesi  in collaborazione con le ragazze e i ragazzi del Liceo Artistico «E. Mannucci» e dell’IPIA «Marconi – Pieralisi».

Domani porte aperte invece da Parrucchieri Hairsense di viale della Vittoria: la titolare del salone Romina Sommonte, dalle 10 alle 17,  si metterà a disposizione di uomini e donne per shampoo, piega e trattamenti con i costi del servizio che saranno devoluti a sostegno dei progetti legati allo sportello antiviolenza. Seguirà un «talk in salone», alle 18, con Paola Moreschi, presidente di Casa delle Donne, Catiuscia Ceccarelli, autrice del libro «Protagoniste» e la giornalista Chiara Cascio che, in qualità di direttore editoriale di Password Magazine, affronterà il tema del femminicidio e dei mass media, miti e stereotipi di genere.

«Non la solita presentazione di un libro, ma una chiacchierata con un talk all’interno di un salone per capelli – dicono gli organizzatori –  Le donne, sempre, dovrebbero essere protagoniste della loro vita, anche a partire da un semplice (si fa per dire) taglio di capelli».

Ad intervistare l’autrice e le altre protagoniste del talk, un uomo che ben conosce il mondo femminile perché esperto del settore beauty da tutta la vita, Paolo Hinna. Alle 19, aperitivo aperto a tutti grazie a due grandi professioniste: Giulia Borioni della cantina Colleonorato che proporrà “La Giostra”, il loro vino, prima selezione di uva proveniente da vigneti vecchi, che accompagnerà gli stuzzichini della mitica Lory del Ristorante La Rincrocca.

Sarà presente anche lo staff della Libreria Mondadori Store di Jesi per la vendita e il firmacopie del libro “Protagoniste”. Ingresso libero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.