Giovane inveisce contro capo stazione, ferito anche un carabiniere | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Giovane inveisce contro capo stazione, ferito anche un carabiniere

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

CASTELBELLINO – Questo pomeriggio i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Jesi, guidati dal Maresciallo Roberto Scarpone, hanno arrestato in flagranza di reato S.L., italiano di 23 anni, cuoco di Fabriano, per danneggiamento aggravato, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate.

Alle ore 11:00 circa il capo-stazione della stazione ferroviaria di Castelbellino-Montecarotto chiedeva aiuto al 112 in quanto un ragazzo in evidente stato di alterazione psico-fisica lo stava aggredendo verbalmente, minacciandolo ripetutamente, e stava danneggiando la stazione, dove aveva già rotto un vetro di una finestra degli uffici.

Giunti pochi istanti dopo sul posto i Carabinieri trovavano S.L. sul primo binario,  sanguinante ad un braccio, feritosi poco prima mentre effettivamente rompeva un vetro di una finestra degli uffici della stazione ferroviaria.

S.L era in stato di alterazione psico-fisica dovuto all’eccesso nell’uso di alcool, e iniziava a minacciare e offendere anche i Carabinieri, per poi passare al lancio di acqua su di loro e a spintoni vari, durante uno dei quali feriva lievemente un Carabiniere ad un braccio.

L’esagitato veniva bloccato e arrestato dai militari operanti, e veniva prima soccorso sul posto da personale del 118 e poi accompagnato presso l’Ospedale di Jesi ove veniva dimesso con pochi giorni di prognosi per il taglio al braccio.

E’ dovuto ricorrere alle cure sanitarie anche il Carabiniere ferito, che se l’è cavata con pochi giorni di prognosi per le escoriazioni ad un braccio.

S.L. è stato ristretto agli arresti domiciliari fino a domani, quando subirà il processo con rito direttissimo, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Ancona.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.