Visita dermatologica negata, la risposta del Cup: "A Jesi non c'è posto" | | Password Magazine

Visita dermatologica negata, la risposta del Cup: "A Jesi non c'è posto"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Visita dermatologica negata perché, a detta del CUP, a Jesi “non c’è posto”. E’ quanto ci segnala un lettore jesino che si rivolge a questa redazione per denunciare il fatto. “Mi sono rivolto telefonicamente al centro prenotazioni per fissare un appuntamento, con impegnativa del medico, per una visita dermatologica di controllo – racconta l’uomo – ma dall’operatore ho avuto come risposta “Non c’è posto”.

Il paziente ha chiesto allora spiegazioni: “Mi hanno ribadito che non c’era posto e che, volendo, avrei potuto riprovare  a chiamare tra un paio di settimane, nonostante la ricetta medica abbia una scadenza – racconta il cittadino – Ho chiesto allora se potesse gentilmente controllare come fosse la situazione negli ospedali delle altre città: Ancona, Fabriano…mi sarei anche spostato per farmi visitare”.

Neanche questa volta la risposta è stata positiva: “Per prenotare ad Ancona o a Fabriano deve recarsi sul posto allo Sportello e sentire se possono metterla in lista ma non è garantito che funzioni”. Unico posto che gli viene proposto è a Fermo: “Lavorando, ho spiegato che non potevo permettermi di andare né a Fermo né a fare la fila ad Ancona o a Fabriano… in alternativa mi è stato detto di modificare la ricetta da visita dermatologica  da generica “di  controllo” a “con delle priorità” per avere forse maggiori probabilità di inserimento. In conclusione, oggi è stata negata ad un cittadino la richiesta di prenotare la propria visita medica attraverso un servizio quale il Cup che, come è riportato nel sito dell’Asur, è il servizio per “prenotare la prestazione in ogni struttura del sistema sanitario regionale scegliendo il luogo di erogazione in base alle esigenze, bisogni e necessità dell’utente”. E non posso controllarmi, a meno che non richieda la prestazione professionale privata che, ad oggi, appare l’unica via possibile”.

 

(c.c.)

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.