Voca al grande Jazz al Circolo cittadino di Jesi

JESI – Terzo appuntamento venerdì 12 giugno alle 22.30 con Springin’ Jazz, progetto che vuole essere un contenitore musicale creato su misura per gli appassionati del Jazz di qualità, ospitato al Circolo Cittadino di Jesi.
Sarà la volta del Giacomo Uncini 4tet, ensemble d’eccezione che comprende oltre al trombettista jesino artisti di calibro quali Massimo Manzi alla batteria, Carlo Petruzzellis alla chitarra e Ludovico Carmenati al contrabbasso.
Il quartetto sarà affiancato dall’amichevole partecipazione del pianista Emilio Marinelli.
Come per le serate precedenti, anche Uncini presenterà il suo ultimo lavoro, “Indian Summer”, registrato con la formazione che si esibirà al Circolo Cittadino. Formazione che è nata dalla collaborazione tra Giacomo Uncini e Carlo Petruzzellis.

Dai due musicisti la band ha preso un’impronta sonora uscita con forza sia dalle composizioni, sia dall’interplay che i due musicisti riescono a far emergere. Lavoro che e’ sicuramente alimentato e sorretto dalla sempre interessante musicalità ritmica di Massimo Manzi (dai più ritenuto il batterista jazz numero uno in Europa e che proprio al Circolo Cittadino di Jesi, nel 1980, si esibì nel suo primo concerto jazz) e dal basso di Ludovico Carmenati.

Uncini ha scelto Il Circolo e la sua città Jesi, per la presentazione ufficiale dell’album, a cui faranno seguito concerti nei festival jazz nazionali.

Il progetto discografico del Giacomo Uncini 4tet “Indian Summer” è uscito a fine Aprile 2015. Incentrato principalmente su composizioni originali di Uncini e Petruzzellis , l’album si avvale su tutti i brani della partecipazione di un ospite d’eccezione: Giulio Carmassi, polistrumentista membro del Pat Metheny Unity Group.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*