Zona Porta Valle, rissa tra stranieri a colpi di bottiglie | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Zona Porta Valle, rissa tra stranieri a colpi di bottiglie

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Ennesimo episodio di aggressività, ieri pomeriggio, in prossimità di Porta Valle. Una zona “delicata”, dal punto di vista della sicurezza, tanto che l’Amministrazione comunale aveva fatto recentemente installare un impianto di videosorveglianza, con telecamere sempre attive.

Stavolta il fatto è avvenuto in via Giacomo Acqua, all’incrocio con via Imbriani.

Tutto è iniziato a bordo di un autobus che conduce a Jesi, intorno alle 15.00. Un nigeriano di 21.00, pluripregiudicato e residente a Jesi, avrebbe tentato di approcciare una ragazza marocchina, sollevando le indignazioni del fratello. Terminata la corsa della corriera, l’innamorato respinto non rinuncia ad esprimere la propria rabbia e, in preda all’alcol, inveisce contro il marocchino, arrivando persino a spogliarsi in strada. Quest’ultimo lo aggredisce allora con una bottiglia, colpendolo alla testa e lasciandolo a terra tramortito.

Ad assistere alla scena, altri connazionali e stranieri usciti dal mini market e dai bar dalla zona richiamati dalle strilla.

Pochi istanti e i residenti del quartiere, esasperati, danno l’allarme alle forze dell’ordine: Carabinieri e Polizia intervengono tempestivamente con quattro pattuglie più un’auto civetta, impedendo alla lite di trasformarsi in una rissa collettiva.

L’aggressore a quel punto si dà alla fuga e sparisce. Nessuno dei testimoni dice di conoscerlo, nessuno sa identificarlo. Neanche il nigeriano, soccorso dal’ambulanza della Croce verde e accompagnato al Pronto soccorso, ha voluto sporgere denuncia. Ha detto agli investigatori di non sapere chi lo ha aggredito e di non saper fare un identikit.

L’episodio è stato comunque ripreso dalle telecamere attivate dall’Amministrazione comunale a Porta Valle.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.