Monte Roberto, emergenza sotto controllo: «Ripartire con responsabilità e spirito di comunità». | | Password Magazine

Monte Roberto, emergenza sotto controllo: «Ripartire con responsabilità e spirito di comunità».

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Il sindaco Stefano Martelli

MONTE ROBERTO – L’Amministrazione comunale di Monte Roberto fa il punto sull’emergenza e condivide una riflessione con la comunità: «Lunedì 18 maggio 2020, una data importante che segna l’inizio di un nuovo periodo. Tutti noi riconquistiamo la libertà di muoversi nella regione, senza più autorizzazioni e autocertificazioni, dubbi, incomprensioni e strane, a volte addirittura individuali, interpretazioni.

Siamo certi che i cittadini continueranno a comportarsi in modo responsabile applicando quotidianamente tutte le misure di precauzione che sono diventate oramai una costante del nostro vivere, aiutandoci a confermare quella che per il comune di Monte Roberto resta una situazione sotto controllo.

Un pensiero lo rivolgiamo, ancora una volta, ai sanitari che hanno vissuto momenti per sempre impressi nella memoria, al personale della nostra Protezione civile e a tutti coloro che hanno collaborato per la gestione e il contrasto alla pandemia.
Oggi vogliamo rivolgere un pensiero anche ai nonni e a tutti coloro che hanno sofferto di più questi mesi di vita diversa e limitatissima.
Inoltre, vogliamo condividere con i cittadini una riflessione sulla situazione economica che ci aspetta. Invitiamo tutti a rivolgere la propria attenzione agli esercizi commerciali locali, ai negozi del nostro paese, alle attività produttive che conosciamo e che hanno bisogno del nostro sostegno e del contributo di tutti.
Solo uno spiccato senso di appartenenza e di comunità può contribuire a contrastare in modo più adeguato questa situazione emergenziale che avrà effetti indimenticabili sulla economia di ogni singola realtà sociale.

Da parte nostra continueremo a monitorare ogni situazione, senza salti in avanti immotivati o promesse che in tempi come questi, con le norme nazionali e regionali in costante evoluzione, creerebbero solo confusione e incertezza.
Questa data segna la fine di tante limitazioni, ma, allo stesso tempo, ci deve ricordare che solo i nostri comportamenti responsabili e rispettosi per noi stessi e per gli altri possono aiutarci ad arrivare a breve a riconquistare una libertà più ampia e con meno restrizioni».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.