Preso a botte mentre difende la barista, 62enne finisce in ospedale

JESI – Aggredito mentre cerca di difendere la barista. Zuffa nel tardo pomeriggio di oggi in centro, al bar Giù Al L’Angoletto di Jesi, in pieno centro: a farne le spese un 62enne che è intervenuto per proteggere la donna da un uomo che stava per passare alle mani contro di lei. L’episodio violento si è svolto nel tardo pomeriggio di oggi, alle 18: un ragazzo di colore, entrato nel bar, aveva iniziato a prendere alcuni stuzzichini dal bancone dopo la richiesta di un bicchiere d’acqua. La donna a lavoro dietro il bancone, nel vedere l’uomo approfittare forse un po’ troppo del buffet messo a disposizione dagli avventori per l’aperitivo, le ha invitato a moderarsi: purtroppo, però, il giovane non l’ha presa bene ed ha iniziato ad inveire contro di lei.

La donna gli ha chiesto di uscire ma lui ha iniziato a spintonarla. A quel punto, un cliente di 62 anni è intervenuto in difesa della barista, beccandosi di contro una testata e un morso. C’è stata anche una spinta contro la porta d’ingresso, causando un’incrinatura alla vetrata. Nel frattempo, è stata inoltrata una chiamata al 112. L’aggressore ha tentato di fuggire, quasi in stato di confusione, ma è stato individuato dalle due pattuglie dei carabinieri e caricato in auto. Attualmente, si trova in caserma.

Sul posto anche l’ambulanza della Croce Verde di Jesi per il trasporto del 62enne, in codice giallo, al Pronto soccorso di Jesi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*