Banner Aprile IH Victoria

Coronavirus, ancora contagi. 1060 positivi nell’anconetano, 109 ricoveri al Carlo Urbani

REGIONE – Il Gores ha trasmesso gli esiti delle indagini di laboratorio sui tamponi delle ultime 24 ore e la situazione generale aggiornata alle 12 di oggi. I tamponi risultati positivi sono oggi 126 su 548 analizzati.

La maggior parte sono concentrati nella provincia di Pesaro Urbino con 1639 contagi (ieri 1557).  Segue poi l’anconetano arrivato a 1060 casi (ieri 1019) mentre il maceratese è arrivato 477 casi (ieri 476), nel fermano ce ne sono 246 e 197 (ieri 166) ad Ascoli. Ci sono anche 65 casi extraregione.

Al Carlo Urbani di Jesi sono 15 le persone ricoverate in terapia intensiva, 78 sono pazienti non intensivi ricoverati al reparto Covid, 16 in area semi intensiva. 

Nei reparti di terapia intensiva degli ospedali marchigiani sono ricoverate 167 persone. Oltre alle 15 pazienti ricoverati al Carlo Urbani di Jesi, gli altri sono così distribuiti: negli ospedali Marche Nord di Pesaro (36), Torrette (42), Senigallia (8), Fermo (17), San Benedetto (11), Civitanova (9), Urbino (8), INRCA (7), Camerino (12), Macerata (2) . Altri 315 pazienti sono ricoverati in aree di semi intensiva suddivisi tra i reparti di Civitanova, Camerino, San Benedetto, Marche Nord, Jesi, Macerata, Senigallia, Fermo, Villa Pini e Torrette.

Questa mattina, risultavano invece ricoverati in reparti non intensivi 523 contagiati, distribuiti tra Medicina Interna Marche Nord Pesaro (35), Torrette PS (4), Covid Jesi (78)Villa Pini (47), Medicina Interno Fermo (46), Pronto soccorso/medicina Urbino (47), Ps Macerata (3), Covid Camerino (52), Covid Senigallia (71), Ospedale Fabriano (2),  INRCA Ancona (38), Covid Civitanova (76), San Benedetto (24).

I ricoveri in degenze post critiche sono 160  suddivisi tra le strutture di Chiaravalle, Galantra, Fossembrone, Villa Pini, INRCA Fermo e Ancona Torrette post critico.  I casi e i contatti in isolamento domiciliare ci sono 6522  persone di cui 1677  con sintomi. Sono 16 i guariti, 161 le persone dimesse e messe in isolamento domiciliare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.