Discarica, un manifesto illustra ai cittadini la vicenda | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Discarica, un manifesto illustra ai cittadini la vicenda

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – Sindaco e Amministrazione si rivolgono ai cittadini con un manifesto per raccontare alla popolazione la vicenda dell’ampliamento della discarica.

Il sindaco Umberto Domizioli e l’Amministrazione comunale si rivolgono ai cittadini non solo di Maiolati Spontini ma dell’intera Vallesina per raccontare la vicenda dell’ampliamento della discarica e riportarla ad una dimensione di assoluta chiarezza e concretezza. Un manifesto dove si dichiara, nelle prime battute, come sia arrivato il tempo “per dimostrare responsabilità, rispetto delle persone e soprattutto rispetto dei fatti”, dopo le tante strumentalizzazioni “le falsità, le menzogne, le illazioni, gli insulti”. Un passo che sindaco e Amministrazione hanno ritenuto di dover fare “nel rispetto dei cittadini che ci hanno dato fiducia, delle nostre famiglie e, soprattutto, nel rispetto della verità”.

Ecco allora l’inizio di una fase di “chiarimenti, risposte e informazione, con la serenità di chi, a testa alta, con trasparenza, coerenza ed onestà, sa di aver fatto sempre il proprio dovere nell’interesse di tutti i cittadini e del territorio”.

“Tante le cose da dire – si legge nel manifesto – ma non abbiamo fretta, avremo tempo e modo di toccare tutti gli argomenti con ancora maggior convinzione che, quando ci sono i documenti e i fatti, non c’è bisogno di urlare, sbeffeggiare e insultare per dimostrare le proprie ragioni. Ma come è cominciato tutto? Per quale motivo?”.

La risposta è una data, il 13 novembre di due anni fa, e un contesto, l’assemblea di coordinamento Sogenus. Si riporta un estratto del verbale ufficiale: “Il presidente Carbini riassume quanto è stato fatto dal comune di Maiolati Spontini per l’iter di approvazione del progetto di ampliamento della discarica finalizzato ad assicurare continuità alla gestione della Sogenus spa per almeno 15 anni […]”. Ebbene, il risultato fu una presa d’atto all’unanimità. “Nessuna osservazione contraria. Presente – si ricorda nel manifesto – per il comune di Castelbellino l’attuale vicesindaco Massimo Costarelli. Lo stesso che poi più volte ha parlato di ‘scontro’. Sono decine i documenti come questi”.

Per fare luce sulla cronistoria della vicenda si riporta anche il verbale del 16 gennaio scorso, sempre in occasione di un’assemblea Sogenus, nel quale il sindaco di Castelbellino sollecita “ulteriori utilità finanziarie per i soci ed in modo particolare per il Comune di Castelbellino in ragione alla sua vicinanza alla discarica e senza soddisfazione per le sue richieste a favore del suo Comune continuerà a manifestare la sua contrarietà all’ampliamento della discarica. Pur ritendo che la gestione degli impianti sia buona e meriti apprezzamento”.

L’Amministrazione lo ricorda per controbattere alle parole del sindaco Andrea Cesaroni, che ha dato agli amministratori di Maiolati Spontini degli ingordi. “Sintetizzando: buona la gestione della discarica ma … vogliamo piu’ soldi. E questo è stato l’inizio”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.