Ex Filanda, Fiordelmondo (PD): «Degrado e amianto anche in altre aree della città» | | Password Magazine

Ex Filanda, Fiordelmondo (PD): «Degrado e amianto anche in altre aree della città»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Partiranno entro la fine di febbraio 2018 gli interventi di riqualifica dell’area ex filanda Girolimini. A dirlo è l’assessore allUrbanistica Roberto Renzi durante l’ultimo Consiglio di lunedì, in seguito alle due mozioni presentate dal consigliere comunale del PD Lorenzo Fiordelmondo aventi ad oggetto lo stato dell’arte e la necessità di intervento da parte dell’Ente Comunale su tale area e sulla porzione di Parco del Vallato-Percorso Pallavicino con essa confinante,  interessata dal percorso Piedibus.

Dopo che alle mozioni si è aggiunta anche la denuncia fatta dai residenti del quartiere, l’ex Filanda – in forti condizioni di degrado, tra sporcizia, amianto, rifiuti abbandonata e intrusioni da parte di senzatetto – nel frattempo è stata recintata e resa inaccessibile.

«L’assessore ci ha assicurato che nel mese di febbraio partiranno i lavori o che, altrimenti, sarà emessa un’ordinanza, dato che tale area appartiene ad un soggetto privato – è il commento di Fiordelmondo – Questo dimostra che anche se le due mozioni sono state bocciate, come forza politica siamo riusciti a puntare l’attenzione su un serio problema e che l’Amministrazione ha dovuto agire, prendendo i provvedimenti dovuti al di là di ciò che è apparso sul display dell’aula comunale».

Rassicurati anche i residenti del quartiere, con cui Fiordelmondo avrà un nuovo confronto subito dopo le festività natalizie.

«L’ex Filanda è solo un tassello di un più generale ed importante problema che riguarda le grandi aree private dismesse presenti in città ancora da gestire – fa sapere Fiordelmondo – Faccio riferimento all’ex Fabbrica Pieralisi o al quartiere intorno via Castelbellino dove c’è una quantità di amianto importante per non parlare poi del vecchio ospedale. Il PD intende accendere un faro su questo problema: l’impegno ottenuto sull’ex Filanda è già un punto di partenza».

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.