«No a file al Cup per visite, così rischio assembramento» | Password Magazine
Festival Pergolesi

«No a file al Cup per visite, così rischio assembramento»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Il Tribunale per i Diritti del Malato esprime grande preoccupazione per la ripresa a pieno regime delle prenotazioni presso gli sportelli CUP dell’ospedale. «Con la ripresa delle normali attività ambulatoriali – fa sapere il coordinatore Pasquale Liguori – si prevede un forte afflusso di pubblico agli sportelli che potrebbe creare pericolosi assembramenti ai fini del contagio. E necessario che la Direzione  ASUR preveda l’attivazione di alcuni servizi ed il potenziamento di quelli esistenti per far sì che il cittadino si rechi il meno possibile agli sportelli CUP».

Il primo di questi è il ricontatto telefonico di ASUR «per quelle visite e accertamenti che sono stati annullati in periodo di COVID – precisa  – non si può chiedere al paziente di andare al CUP o di chiamare il call center per riprogrammare l’esame, sia per la questione assembramento sia per i tempi biblici cui dovrebbe attendere per parlare con un operatore telefonico. Ci sono già stati segnalati casi del genere con lunghe attese al telefono. Infine torniamo a chiedere alla Regione ed ad ASUR di portare a termine la trattativa con medici di famiglia e farmacie al fine di poter prevedere quanto prima prenotazioni più agevoli per il cittadino , in particolare per quello più disagiato».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.