Virus Chikungunya nelle Marche, il contagiato è di Castelplanio

CASTELPLANIO – È di Castelplanio l’uomo cui è stata diagnosticata la febbre da Chikungunya. Si tratta di un 65enne che aveva soggiornato per tre settimane ad Anzio, nel Lazio, dove si sono registrati altri casi, sino ai primi giorni di settembre. Poco dopo il rientro a Castelplanio l’uomo era stato ricoverato presso l’Ospedale di Fabriano con febbre molto alta e forti dolori muscolari ed articolari. Il paziente, guarito, è stato già dimesso. Il caso è probabilmente correlato con la epidemia in corso nel Lazio.

La notifica dell’accertamento del caso è giunta al Servizio Igiene e Sanità Pubblica dell’Asur Av 2 accertato di Chikungunya a seguito dell’esito positivo degli esami effettuati presso il centro di riferimento regionale di Virologia dell’Azienda Ospedali Riuniti di Ancona. La prima diagnosi era stata stilata dai medici dell’ospedale di Fabriano. Sono state immediatamente attivate le procedure – informa la Regione Marche – dal Dipartimento di Prevenzione dell’Av 2 Asur che ha allertato i Comuni di Castelplanio e Fabriano i quali provvederanno ad effettuare la disinfestazione.

Il Comune di Fabriano ha allettato la popolazione che, a partire da questa notte, per 3 sere consecutive dalle ore 2.30 alle ore 5.00 sarà effettuato un trattamento di disinfestazione dell’area con raggio di 200 metri dall’ospedale Profili.

“La popolazione è pertanto invitata a ritirare in casa gli animali domestici e i relativi contenitori dell’acqua e del cibo – si legge in una nota – Si raccomanda, inoltre, di tenere le finestre chiuse durante la disinfestazione e di lavare accuratamente eventuali ortaggi raccolti dopo le operazioni di disinfestazione”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*