Il futuro di Piazza Colocci, finiti gli scavi e le visite, è tutto da decidere (Video)

JESI – Terminati gli scavi e le visite guidate  in Piazza Colocci è il momento, per archeologi, sovraintendenza e comune di Jesi, di riunirsi e tirare le somme. Molte sono le idee che circolano in città ma in realtà si tratta solo di voci in quanto, ad oggi, nulla è stato deciso.

L’archeologo Alessandro Biagioni, in videointervista, ci parla di un grande interesse da parte dei cittadini e di un successo incredibile per le visite guidate con almeno 800 persone che ne hanno preso parte. Ora tocca al laser scanner mappare tutto lo scavo, successivamente verrà realizzata la documentazione utile a trarre le somme. Biagioni si dice comunque soddisfatto in quanto questa situazione ha fatto cambiare il modo di vedere l’archeologia da parte dello jesino medio.

Cosa succederà ora che scavi e visite sono terminati? La finestra sta per chiudersi per sempre?“Abbiamo ultimato le indagini riguardo gli scavi, così come richiesto dalla Soprintendenza con cui dovremmo concordare quali provvedimenti adottare una volta chiarita l’evoluzione storica delle strutture emerse – fa sapere l’assessore all’Urbanistica Roberto Renzi – Prossima settimana procederemo con un rilievo laser scan, ovvero una fotografia dello stato dell’arte perché possa essere successivamente utilizzata per una presentazione multimediale e avere traccia di ciò che è stato visionato, a prescindere dalla destinazione della piazza”. La piazza sarà richiusa e tornerà un parcheggio? “Dovremo decidere con il Sovrintendente come intervenire sulla nuova pavimentazione. Se lasciare aperture, ad esempio, o tratti ispezionabili, visibili o richiudere. Lo decideremo insieme”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*