Visita del presidente Consiglio regionale Mastrovincenzo alla Croce Verde di Jesi | Password Magazine
Festival Pergolesi

Visita del presidente Consiglio regionale Mastrovincenzo alla Croce Verde di Jesi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Le istituzioni visitano la sede della Croce Verde di Jesi

JESI – Il presidente del consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo ha visitato nel pomeriggio di ieri la sede della Croce Verde di Jesi. Con lui anche il sindaco di Jesi Massimo Bacci, accompagnato dall’assessore alla Sanità Maria Luisa Quaglieri, il vescovo Don Gerardo e il referente regionale dell’Anpas Andrea Sbaffo. Ad accogliere le istituzioni, il presidente della Croce Verde di Jesi Samuele Piersanti insieme al segretario Andrea Rosati, volontari. Prima la visita all’interno delle sede per conoscere da vicino l’operato della onlus, poi i vari interventi e la benedizione del vescovo.

20200603_191941
Il presidente Piersanti consegna il gagliardetto al presidente del consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo

«Un momento che ci gratifica tantissimo – ha detto il segretario Rosati – la presenza delle istituzioni rappresenta per la nostra associazione un grande ringraziamento». Parole condivise dal presidente Piersanti e rafforzate: «Grazie all’aiuto di voi tutti siamo riusciti ad affrontare la pandemia».

Senso di generosità e disponibilità messo in risalto anche dal vescovo Don Gerardo: «Un periodo duro e tragico che ha insegnato molti valori che non dobbiamo cancellare: la solidarietà, vincere l’indifferenza, guardarsi intorno, provare sofferenza per chi soffriva… tutto questo non va dimenticato con il finire dell’emergenza».

Il sindaco Massimo Bacci ha ribadito questo concetto e aggiunto: «Il Comune è rimasto al fianco delle associazioni di volontariato, sopratutto in questo momento  – ha detto -. Va dato atto del lavoro straordinario svolto dall’assessore Maria Luisa Quaglieri per collaborare anche con gli operatori socio-sanitari. Nella difficoltà emerge lo spirito di generosità, l’abnegazione e la professionalità, anche da parte di chi è volontario. Ora ci aspetta un autunno complicato, con problematiche serie di tipo economico».

20200603_191931 20200603_191501

Il presidente del Consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo ha poi ringraziato la Croce Verde di Jesi per l’intenso lavoro svolto durante l’emergenza: «C’è una rete importantissima sul nostro territorio, nelle Marche sono circa 2500 le associazioni operative – ha detto -. La Croce Verde di Jesi ha fatto tantissimo, così come altre realtà di volontariato. Spesso durante l’emergenza mi sono confrontato spesso con questo mondo, il volontariato è stato fondamentale in un periodo così drammatico e credo che debba continuare ad essere alimentato e supportato». Infine Andrea Sbaffo, referente regionale dell’Anpas, ha raccontato la lotta al nemico invisibile che ha sconvolto le abitudini stesse delle associazioni: «L’emergenza ci ha cambiato – ha detto -. Tutto è stato duro da affrontare ma la forza dei nostri volontari e personale dipendente ha permesso di non lasciarci travolgere e di dare comunque una risposta a tutte le richieste pervenute nelle Marche». La cerimonia si è conclusa con la consegna dei gagliardetti da parte della Croce Verde alle istituzioni in visita. A cura di Chiara Cascio

Guarda il video: 

Il Presidente dell'Assemblea Legislativa delle Marche, insieme ad altre istituzioni, in visita alla Croce Verde Jesi

Le istituzioni, a partire da Antonio Mastrovincenzo Presidente Assemblea Legislativa delle Marche, presso la CROCE VERDE JESI ONLUS, associazione che, insieme a tante altre sul territorio, ha dato un contributo fondamentale durante l'emergenza Covid-19. In video con lui Andrea Rosati (Segretario Croce Verde Jesi), Samuele Piersanti (Presidente Croce Verde Jesi), Don Gerardo Rocconi (Vescovo di Jesi), Massimo Bacci Sindaco di Jesi e Andrea Sbaffo – Presidente ANPAS Marche –

Pubblicato da Password Magazine su Mercoledì 3 giugno 2020

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.