Bocconi avvelenati, altri ritrovamenti. Consigli per i proprietari dei cani | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Bocconi avvelenati, altri ritrovamenti. Consigli per i proprietari dei cani

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Proprietari di cani in guardia: altre polpette, presumibilmente avvelenate, sono state ritrovate vicino all’Arco Clementino. Proprio nei giorni scorsi ne era stata segnalata la presenza ai giardini pubblici e nella zona del Palazzetto dello Sport. Per fortuna nessun animale ha addentato i bocconi avvelenati, merito dei padroni che hanno subito effettuato la segnalazione agli organi competenti. Quanto accaduto non  certo da sottovalutare: le aree interessate dai ritrovamenti, infatti, sono frequentate anche dai bambini, per questo è importante segnalare la presenza di bocconi sospetti alle autorità.

E per quanto riguarda gli amici a quattro zampe, i consigli della Lav. Massima attenzione: perlustrare l’area dove si porta il cane è il primo strumento di prevenzione. L’animale è attratto dall’odore della carne quindi va tenuto sempre d’occhio in modo da intervenire tempestivamente, qualora lo si veda interessato a qualcosa. Le aree più a rischio sono quelle nelle vicinanze delle aziende faunistico- venatorie o di protezione della fauna o di caccia autogestite ma la cautela non è mai troppa anche nei parchi pubblici. Ed infine il consiglio più importante, quello di educare i cani a non raccogliere il cibo per terra. Se si sospetta, o si ha la certezza, che l’animale sia stato avvelenato va subito contattata la struttura veterinaria più vicina. L’avvelenamento o la minaccia possono essere denunciati alle forze dell’ordine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.