Parco del Vallato, arrivano le telecamere di videosorveglianza | | Password Magazine

Parco del Vallato, arrivano le telecamere di videosorveglianza

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Arriveranno anche al Parco del Vallato le telecamere di videosorveglianza che, insieme ad un intervento di potenziamento della pubblica illuminazione, serviranno a contrastare i denunciati fenomeni di vandalismo e a garantire la sicurezza per i frequentatori e residenti del quartiere.

A dirlo è l’assessore Roberto Renzi, in risposta alla mozione presentata dalla consigliera comunale Lega Silvia Gregori avente ad oggetto la situazione del Parco del Vallato e di via del Molino. Ad assistere tra il pubblico, alcuni componenti del neo costituito Comitato di residenti, di cui la stessa Gregori fa parte.

Rappresentanti del Comitato Parco del Vallato – via del Molino

“Quello del Vallato è un parco bellissimo, costantemente oggetto di interventi di manutenzione – ha spiegato l’assessore –  Abbiamo già avviato il progetto di potenziamento di illuminazione e videosorveglianza contro i fenomeni messi in evidenza”.

Atti vandalici, intrusione in ambienti privati, schiamazzi fino all’alba, l’area camperesti utilizzata come latrina sono i problemi maggiormente lamentati dagli abitanti del quartiere: “Ci siamo sentiti già più volte anche con il Club Camperisti e abbiamo incluso nel nostro piano un programma di intervento che li riguarda – spiega Renzi – Avremo modo di concertare con l’associazione le operazioni da mettere a punto anche dal punto di vista infrastrutturale”.

Sui problemi di ordine pubblico e sicurezza, sarà richiesto il coinvolgimento delle forze dell’ordine: “Ad oggi manca ancora il punto di riferimento dirigenziale della Polizia locale – è l’appunto del sindaco Bacci – A breve, con la nomina del nuovo dirigente, saranno messe appunto nuove iniziative aperte alla cittadinanza anche in termini di sicurezza partecipata”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.