Polizia scova "bazar della droga", il pusher finge un malore. Arrestato | | Password Magazine

Polizia scova “bazar della droga”, il pusher finge un malore. Arrestato

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
ANCONA – Grazie alla collaborazione dei cittadini, la Polizia di Stato ha inferto un altro duro colpo agli spacciatori di droghe del capoluogo.
Questa volta l’attenzione degli Agenti delle Volanti della Questura di Ancona si è concentrata nella zona sottostante al tratto finale dell’Asse Nord Sud ove, tra i piloni dei cavalcavia, ove alcuni cittadini avevano segnalato un sospetto andirivieni di giovani.
Così, nel pomeriggio di sabato, verso le 16.00, alcuni equipaggi guidati dal vicequestore Dott.ssa Cinzia Nicolini, hanno iniziato un controllo mirato nella zona compresa tra Via Fano e Via Paolucci riuscendo a non farsi notare ed addentrandosi anche a piedi tra i rovi e sentieri impervi sottostanti l’Asse.
Dopo alcuni minuti gli Agenti intercettavano un uomo di colore che, unitamente ad una tossicodipendente , si dirigeva verso una sorta di rifugio in legno chiuso da una rete metallica; qui avveniva il classico scambio denaro-sostanza stupefacente. Il giovane si toglieva una scarpa e poco dopo cedeva alla donna una dose di eroina.Una volta fermati, i poliziotti perquisivano i due individui ed il rifugio costruito dall’extracomunitario archittato a vero e proprio “bazar della droga” .
Infatti all’interno gli Agenti rinvenivano, oltre ad un paio di materassi, altra sostanza stupefacente del tipo hashish e tutto l’occorrente per il confezionamento della droga, carta stagnola, bilancino, forbici ecc..In tutto gli Agenti riuscivano a recuperare mezzo etto di hashish, una trentina di grammi di eroina e 5 grammi di cocaina.
A quel punto il 35enne togolese fingeva un malore gettandosi a terra come un vero e proprio attore hollywoodiano chiedendo l’intervento dei sanitari che, una volta soccorso, non riscontravano alcuna patologia o malesseri vari.
L’uomo è stato arrestato con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e trattenuto presso le Camere di Sicurezza della Questura in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.