Bacci: “Un obbligo di legge vendere Arcafelice"

JESI – “Probabilmente all’ex capogruppo del Pd  sfugge che la decisione di vendere ArcaFelice non è stata assunta da noi, ma di fatto dalla prima Amministrazione Belcecchi. È infatti del 2006 l’atto di Consiglio comunale con il quale vengono assegnati alla società di cartolarizzazione ProgettoJesi – deputata alla vendita di beni immobili – ben 164 ettari agricoli, vale a dire oltre due terzi di quelli a servizio della ArcaFelice”.

Così il sindaco Massimo Bacci che aggiunge: “La stessa legge finanziaria 2008, dunque nel periodo in cui l’ex capogruppo del Pd era in Consiglio comunale, disponeva il divieto ai Comuni di mantenere società con un oggetto sociale non strettamente conforme ai fini istituzionali dell’Ente. Si aggiunga che la legge di Stabilità 2015 del Governo Renzi obbliga la dismissione di società in perdita. C’è pertanto poco da discutere sulla scelta di vendere o non vendere ArcaFelice. È un obbligo di legge a cui non si può sfuggire.

Ad ogni modo, sulla gestione delle partite economiche, sui vantaggi e sugli svantaggi, presenteremo un resoconto finale in sede di cessazione di attività. In quell’occasione probabilmente l’ex capogruppo del Pd prenderà atto che le sue critiche non hanno alcun fondamento, poggiano per altro su scelte votate dal suo stesso partito e magari troverà l’occasione anche per fare pubblica ammenda.

Altre due puntualizzazioni. Quanto alle attività della fattoria didattica che non erano svolte da ArcaFelice, ma da questa solo ospitate, è noto che tale attività sarà svolta in un’altra azienda agraria, a dimostrazione che si tratta di un servizio certamente meritevole che può essere tranquillamente gestito, come è stato fatto finora, da privati.

Rispetto infine alla vendita dell’ArcaFelice va aggiunto che si ha la sensazione che il mercato sia certamente interessato all’azienda, anche se probabilmente non all’acquisto in blocco, ma a parti della stessa”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*