"Binario Volontario", inaugurati i nuovi spazi dedicati alle associazioni di volontariato | | Password Magazine

“Binario Volontario”, inaugurati i nuovi spazi dedicati alle associazioni di volontariato

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Inaugurati i nuovi spazi progettuali per le associazioni di volontariato e per il CSV – Centro Servizi per il Volontariato – messi a disposizione da Rfi in alcuni locali ferroviari inutilizzati presso la stazione di Jesi: gli spazi sono stati ribattezzati “Binario volontario”, frutto di un percorso sostenuto da CSV Marche, in collaborazione con la Croce Rossa, l’Associazione Musicale Valvolare e Daniela Cesarini Onlus.

La giornata di oggi si inserisce all’interno del festival “Jesi VolontarJa 19 – La comunità che cura” promosso dall’amministrazione comunale con il Coordinamento delle associazioni di volontariato e promozione sociale dell’Ats 9 ed ha avuto inizio con un interessante convegno pubblico dal titolo “Binario volontario – Beni comuni e senso di comunità”. L’incontro ha trattato dei beni comuni e della riforma del Terzo Settore, con interventi del presidente del CSV Marche Simone Bucchi; dell’assessore comunale Paola Lenti; della giornalista Ludovica Jona, autrice di due pubblicazioni sul riutilizzo sociale di beni dismessi come le stazioni ferroviarie impresenziate e di Roberto Museo, direttore nazionale di CSVnet. La conferenza è stata coordinata dalla nuova consulente del CSV Marche Rossella Monti ed ha voluto sancire un patto tra Terzo settore e istituzioni locali con l’obiettivo condiviso di riuso e rigenerazione di beni comuni che hanno perso la loro originaria funzione.

Alle 19:30 si è svolta l’inaugurazione ufficiale di “Binario volontario”, alla presenza della comunità jesina, dell’assessore Paola Lenti e il Vescovo di Jesi. Il progetto si colloca all’interno del protocollo nazionale “Volontariato in stazione” firmato qualche anno fa da CSVnet, Ferrovie dello stato, Rete ferroviaria italiana e alcune associazioni locali – Croce Rossa Jesi, associazione musicale Valvolare e Daniela Cesarini onlus – le quali avevano espresso il loro bisogno in termini di spazio. In questo senso, tramite il CSV Marche le suddette associazioni hanno presentato un progetto che è culminato nell’assegnazione, in comodato d’uso gratuito, degli spazi collocati al primo piano dell’edificio nel piazzale della stazione, da oggi chiamati “Binario volontario”. Si tratta di uno spazio di 300mq suddivisi in 10 stanze che ospiteranno l’Associazione Daniela Cesarini Onlus, che gestirà un doposcuola pomeridiano per alunni italiani e stranieri con difficoltà scolastiche; l’Associazione musicale Valvolare, che allestirà una sala prove con studio di registrazione per giovani band e musicisti; il comitato jesino della Croce Rossa che coordinerà i volontari in progetti di integrazione e il CSV che aprirà uno sportello dedicato ai servizi offerti al volontariato del territorio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.