Matt Cancelleria
Vai al Sito

Maxi distributore in via Berlinguer, Coop disponibile ad incontro con l’Amministrazione

JESI – Botta e risposta sui social tra il sindaco di Jesi Massimo Bacci e il presidente di Coop Alleanza 3.0 Adriano Turrini. Al centro del dibattito, la questione della realizzazione di un mega distributore di carburante in via Berlinguer, sull’Asse Sud, ad opera della Scavi e condotti srl e con gestione affidata alla Coop Alleanza 3.0. La ditta, dopo la bocciatura della variante urbanistica da parte del Consiglio comunale lo scorso ottobre, aveva presentato ricorso al Tar: il tribunale, pochi giorni fa, aveva emesso la sentenza con parare positivo alla realizzazione dell’impianto, condannando il Comune di Jesi a risarcire il danno per il danno per il ritardo subito dall’imprenditore.

Il sindaco Bacci, nell’annunciare il ricorso in appello, aveva allora scritto, inviato ai media locali e postato sulla sua pagina social una lettera al presidente della Coop Alleanza 3.0. invitandolo a  rivedere autonomamente la propria posizione «valutando di soprassedere alla volontà di realizzare un impianto che genera inquinamento, che elimina il verde, che non è voluto dalla Comunità e dai suoi cittadini».

Il presidente della Coop Alleanza 3.0 Adriano Turrini, chiamato in causa, si è sentito allora in dovere di rispondere:

«Mi spiace rispondere su FB ad una lettera, indirizzata a me, che non ho mai ricevuto. Intendo precisare, innanzitutto che la Cooperativa da me presieduta non ha presentato nessun ricorso al Tribunale Amministrativo né incaricato altri di farlo: non avremmo avuto alcun titolo per farlo. Abbiamo invece, parecchi anni fa, manifestato l’interesse per una stazione di servizio in linea con la convinzione che il settore consenta, anche attraverso la nostra azione, di calmierare i prezzi come accaduto e come accade nelle 27 stazioni oggi attive. Non abbiamo però nessun contratto che vincola a tale scelta. Non voglio però addentrarmi nel merito di una vicenda in cui corro il rischio, io e non lei, di esprimere semplici opinioni . Le confermo che siamo e sono particolarmente attento alle volontà del territorio e di chi Istituzionalmente lo rappresenta. Per questo motivo, a partire da domattina, sono a sua completa disposizione per incontrarla quando e dove vorrà e per ascoltare la volontà dell’Amministrazione comunale della quale, peraltro, non ero a conoscenza».

Non tarda ad arrivare la replica del sindaco Bacci:

«Coop, noi siamo pronti.  Ringrazio il presidente di Coop Alleanza 3.0 per la sollecita risposta che denota attenzione e rispetto alla mia lettera. Tralascio la tempistica sull’invio della missiva: sostiene di esserne venuto a conoscenza solo dai giornali; sono certo che la sua segretaria gli confermerà lunedì mattina che il Comune l’aveva puntualmente inviata con pec prima che la rendessi pubblica. Ma è un dettaglio che non mi interessa. Mi soffermo invece sulla parte più importante del suo pensiero: e cioè che non fosse a conoscenza della vicenda e che è pronto ad un approfondimento. Mi fa estremamente piacere. Sarà mia premura lunedì mattina prendere contatto per un incontro nel corso del quale spiegare le ragioni per cui il Consiglio comunale di Jesi abbia espresso il parere contrario alla realizzazione di un mega impianto di carburante nell’area verde a ridosso del centro commerciale Arcobaleno».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*