Parco del Verziere, l'impegno del candidato Pirani (PD): "La magione da abbattere" | | Password Magazine

Parco del Verziere, l’impegno del candidato Pirani (PD): “La magione da abbattere”

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – La magione da abbattere per far rivivere il Parco del Verziere. Questo l’impegno del Pd e del candidato Pirani annunciato con una nota stampa: “La bella stagione sta per arrivare e torna a riproporsi l’annoso problema di sicurezza e di decoro del Parco del Verziere, da poco denominato “Parco della Magione”, proprio per via della costruzione, fatiscente e pericolosa, che si erge al suo interno e che un tempo ospitava la stazione radio dell’aeronautica militare”.

Il parco è di grandi dimensioni, ben delimitato e assolato: “Potrebbe essere uno spazio verde molto utile ai residenti della zona, se non fosse appunto per la presenza della vecchia “magione” che, oltre ad essere pericolante da un punto di vista strutturale, rappresenta un incontrollato ricettacolo di animali e balordi che qui trovano dimora indisturbata – si legge nella nota – Alle ripetute richieste di intervento di abbattimento dello stabile avanzate dai residenti, le uniche risposte ottenute sono state una misera recinzione e l’installazione di pannelli sulle porte e sulle finestre del piano inferiore dello stabile, dispositivi che anche un adolescente sarebbe in grado di scardinare e che nulla hanno risolto. Tutto questo porta degrado e scarsa sicurezza in un’area verde molto frequentata da famiglie con bambini. Area che peraltro è stata anche indicata come punto di raduno in caso di calamità”.

Secondo Pirani: “Ora che l’Amministrazione comunale Bacci ha scoperto l’efficienza delle capre per la manutenzione del verde pubblico (sic!), ci aspettiamo di vedere in azione al Verziere magari un ariete, che a furia di scornate riesca finalmente a buttare giù la magione – ironizza il candidato dei Democrat – In alternativa, si potrebbe fare ciò che i residenti chiedono da tempo: demolire la costruzione fatiscente e pericolante, e magari costruire al suo posto una piccola struttura da destinare ad uso pubblico, gestita direttamente dagli abitanti e dalle associazioni della zona. Ne gioverebbe il parco, che tornerebbe ad essere bello e sicuro, e ne gioverebbe l’intero quartiere che avrebbe a disposizione un posto coperto in cui organizzare eventi di aggregazione e socialità. Ed è questo un preciso impegno elettorale del Partito Democratico e del candidato sindaco Osvaldo Pirani”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.