Guida col cellulare in mano e fa scoprire il carico di droga: due arresti a Senigallia | Password Magazine

Guida col cellulare in mano e fa scoprire il carico di droga: due arresti a Senigallia

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

SENIGALLIA – I Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno arrestato due persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di un trentaduenne albanese, residente a Senigallia e un trentenne dBarbara. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati in totale circa 47 grammi di cocaina.

 Ieri i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno fermato in via Po una Ford Focus con due persone a bordo, in quanto il conducente, il trentenne di Barbara, faceva uso del telefono cellulare mentre guidava. Al suo fianco l’albanese. Entrambi sono noti alle forze di polizia. In particolare l’italiano, istruttore di scuola guida, era stato arrestato a gennaio dell’anno scorso per violazione alla legge sugli stupefacenti. I due manifestavano subito segnali di nervosismo tanto da indurre i militari operanti ad eseguire una perquisizione sul posto. L’ispezione ha portato a rinvenire addosso all’albanese 4 piccoli involucri di cellophane contenenti polvere bianca risultata essere 7 grammi di cocaina

Sulla base di tale ritrovamento, i Carabinieri hanno deciso di estendere le perquisizioni anche alle rispettive abitazioni. In casa dell’albanese sono statirinvenuti un involucro contenente ulteriori 40 grammi circa di cocaina ed un bilancino elettronico di precisione, mentre a casa dell’italiano una dose di cocaina (circa 1 grammo), un bilancino di precisione, 10 grammi di mannitolo in genere utilizzato per il taglio della cocaina, 99 semi di marijuana e materiale vario per il confezionamento delle dosi. 

Al termine delle perquisizioni i due sono statdichiarati in stato di arresto per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanzstupefacente. Entrambi sono stati associati alla Casa Circondariale di Ancona Montacuto a disposizione della Procura della Repubblica di Ancona.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.