Jesi In Comune: «Fondazione Pergolesi Spontini, i numeri devono essere chiari»

JESI – Sulle recenti dimmissioni di William Graziosi dal ruolo di Amministratore delegato della Fondazione Pergolesi Spontini, Jesi In Comune invia le proprie considerazioni: «Dopo aver già espresso le nostre preoccupazioni sulla vicenda della Fondazione Pergolesi Spontini ci sentiamo di precisare che le dimissioni di Graziosi debbono segnare una discontinuità importante sotto due profili. Il primo quello economico: Bacci ha sempre puntato quasi esclusivamente sulla morigeratezza dei bilanci e ora vediamo che come vasi comunicanti i guai si spostano sulle entità partecipate, anche per un’obiettiva carenza di controllo. Ora bisogna chiarire quanto prima la gravità della situazione (coi numeri precisi) e soprattutto che cosa si intende fare per rimediare davvero. Il secondo, che l’aver delegato le politiche culturali alla Fondazione ha determinato un progressivo svuotamento di queste politiche e si è indebolito persino il nostro punto di forza, le Stagioni teatrali, anche per colpa di scelte discutibili quali l’alleanza con Ancona».

Jesi in Comune propone il coinvolgimento di tutte i soggetti che si occupano di cultura a Jesi e Vallesina non per una consultazione ma in maniera molto più ambiziosa per lavorare alla definizione delle politiche culturali future di medio periodo. Gli Stati generali della cultura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*