Rubata fede dalla mano di un defunto, furto al Carlo Urbani

JESI – Rubata dall’obitorio del Carlo Urbani la fede nuziale dal dito un 80enne deceduto.

Il gesto ignobile è stato denunciato dal figlio ai Carabinieri.

Non è la prima volta che si verifica un episodio simile al Carlo Urbani: a gennaio, lo stesso furto era stato commesso nei confronti di un altro estinto, di 79 anni,  nel reparto di Medicina B.

Saranno le indagini a far chiarezza e a scoprire se in ospedale si aggira  “qualcuno” sistematicamente pronto a sfilare via preziosi ai defunti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*