Arrestato nigeriano per violazione alla Sorveglianza Speciale

JESI – Doveva rimanere nell’ambito del comune di Staffolo, invece se ne andava liberamente in giro per Jesi.

E’ stato così arrestato nella tarda mattinata di ieri un nigeriano (P.A. 25 anni) sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale di PS con obbligo di soggiorno nel comune di Staffolo.
Nell’ambito dei straordinari servizi di sicurezza, oramai avviati da diverso tempo nell’ambito della giurisdizione della Compagnia Carabinieri di Jesi, verso le ore 13,00 di ieri i militari del Nucleo Radiomobile agli ordini del Maresciallo Roberto Scarpone, notano il nigeriano, che già in passato – in più occasioni – aveva violato le prescrizioni imposte dall’Ufficio Misure di Prevenzione del Tribunale di Ancona, aggirarsi per Jesi incurante degli obblighi impostigli.
Condotto in caserma per gli accertamenti di rito, P.A. è stato dichiarato in arresto per violazione dell’art. 75/2° del D. Lgs 159/2011 (che prevede una pena da 1 a 5 anni di reclusione) e condotto, come disposto dal PM di turno, presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.
Nell’udienza di convalida svoltasi questa mattina, il giudice ha convalidato l’arresto e disposto nei confronti del nigeriano l’obbligo di dimora.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*