Barricata in casa dalla paura, lui prova a sfondare la porta ma arriva la Polizia | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Barricata in casa dalla paura, lui prova a sfondare la porta ma arriva la Polizia

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Immagine d'archivio

ANCONA – Nella tarda mattinata di ieri, gli agenti delle Volanti sono intervenuti nel quartiere Archi, ove una donna sudamericana aveva richiesto l’intervento della Polizia in quanto udiva dei forti rumori provenire dalla porta d’ingresso.

“Venite subito mio marito è ubriaco, non voglio farlo rientrare in casa perché ho paura”.

Gli agenti delle Volanti hanno impiegato pochi istanti ad individuare l’abitazione e, una volta sul posto, si sono messi alla ricerca dell’uomo segnalato che nel frattempo si era dato alla fuga. Nel frattempo, un altro equipaggio si è portato presso l’abitazione della trentenne al fine di verificare la situazione.

 All’occasione, gli agenti hanno riscontrato che l’uomo, un anconetano di 23 anni, aveva tentato di scardinare la porta del proprio appartamento servendosi di un oggetto metallico con il quale produceva il danneggiamento della stessa in vari punti ma non era riuscito ad entrare in casa.

 La donna, visibilmente impaurita, è stata ascoltata dagli agenti al fine di valutare la situazione in ordine ad eventuali fatti pregressi di violenza domestica.

Dopo alcuni minuti, i poliziotti dell’altro equipaggio sono riusciti a fermare il giovane nelle vicinanze dell’abitazione; lo stesso è stato accompagnato in Questura e denunciato per maltrattamenti ed ubriachezza. Infatti, dagli accertamenti, è emerso che il 23enne, alcune settimane fa, aveva spintonato la moglie durante l’ennesima lite fra i due dovuta all’abuso di bevande alcoliche da parte di lui, senza peraltro causarle danni fisici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.