Coldiretti, carciofo violetto precoce di Jesi salvato dall'estinzione | Password Magazine
Banner4Baffi

Coldiretti, carciofo violetto precoce di Jesi salvato dall’estinzione

JESI – In Italia sono scomparse dalla tavola tre varietà di frutta su quattro nell’ultimo secolo anche per effetto dei moderni sistemi della distribuzione commerciale che privilegiano le grandi quantità e la standardizzazione dell’offerta. È quanto afferma la Coldiretti Marche in occasione dell’inaugurazione del Villaggio contadino nella Capitale dove è stata aperta per tutto il week end una vera e propria Arca di Noè dove scoprire i cibi, le piante e gli animali salvati dall’estinzione grazie al lavoro di generazioni riconosciuto e sostenuto dai “Sigilli” di Campagna Amica. Nell’ elenco di cibi, piante e animali salvati dall’estinzione grazie al lavoro di generazioni c’è il carciofo violetto precoce di Jesi.

“Si tratta della più grande opera di valorizzazione della biodiversità mai realizzata in Italia – sottolinea la Coldiretti – che può essere sostenuta direttamente dai cittadini nei mercati a chilometri zero degli agricoltori e nelle fattorie, una mappa del tesoro che per la prima volta è alla portata di tutti”. Ad oggi i Sigilli marchigiani sono 23 tra animali ortaggi e frutta. Negli stand marchigiani è possibile trovare, ad esempio, la mela rosa dei Sibillini e la mela del Papa, l’antico grano autoctono jervicella – colorato e profumato – o il farro monococco, dalla massima digeribilità per il basso contenuto di glutine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.