Astralmusic

Eugif scherma: Jesi fa da protagonista con Bebe Vio

Astralmusic

JESI – In arrivo 100 giovani atleti di scherma disabili e normodotati provenienti da 13 paesi europei per gli “European Games of Integrated Fencing (Eugif)”: dal 3 al 9 settembre si sfideranno con la nazionale italiana capitanata dalla campionessa Bebe Vio.

Una settimana di inclusione e divertimento grazie alla magia dello sport: in questa settimana di scherma, si alterneranno incontri con ospiti d’eccezione, attività e seminari per approfondire la costruzione dell’identità europea, il superamento delle disabilità e lo sviluppo economico tramite l’attività sportiva. A presentare il programma in sede comunale erano presenti gli esponenti dei partner istituzionali e di Eurocube che hanno permesso la realizzazione di questo eccezionale progetto: il sindaco di Jesi Massimo Bacci e l’assessore allo sport Ugo Coltorti per l’amministrazione comunale; il presidente Fabio Luna per il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI); il presidente Alberto Proietti Mosca per il Club Scherma Jesi (CSJ); il presidente Coppari Claudio per la UISP; il presidente Angelelli Stefano per la Federazione Italiana Scherma (FIS); il presidente Antonio Massacci dell’Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale (ANFFAS); Marco Cardinaletti per EuroCube e Tarcisio Pacetti per il Comitato Italiano Paralimpico (CIP).

Fil rouge del progetto è l’inclusione: andare oltre le barriere valutando le abilità del disabile. E sarà il Palazzetto dello Sport Ezio Triccoli a fare da palcoscenico, qui i ragazzi si sfideranno e si alleneranno insieme a quelli della nazionale italiana paralimpica creando una sana competizione tra squadre composte da diversamente abili e normodotati. Non ci saranno appartenenze di nazionalità, né tantomeno quelle legate alla disabilità fisica, per sposare il concetto di inclusione sociale.

Gli Eugif saranno inaugurati martedì 4 settembre a partire dalle 21.30 con gli atleti e le delegazioni delle realtà sportive locali che sfileranno in corteo dal cortile dell’Appannaggio fino a piazza della Repubblica, dove si terrà il saluto delle autorità. Fino a sabato 8 gli allenamenti di scherma si svolgeranno al Palatriccoli, dalle 9 alle 17 e saranno aperti al pubblico; mente il torneo Eugif si concentrerà nelle giornate di venerdì 7 e sabato 8, torneo in cui i ragazzi si sfideranno nelle tre discipline – fioretto, spada, sciabola – secondo le regole della scherma integrata.

A Palazzo dei Convegni sarà allestita la mostra “Fencing Experience – una storia in punta di lama” fruibile dall’1 al 30 settembre. Un percorso espositivo attraverso i protagonisti e le vittorie che hanno segnato la storia della scherma jesina. I workshops inizieranno martedì 4 settembre con “Se lo sport fa l’Europa” alle 17.30 a Palazzo dei Convegni con l’obiettivo di discutere il contributo che lo sport può offrire nel rafforzare i deboli sentimenti identitari verso l’Unione Europea. Interverranno l’Europarlamentare Silvia Costa; il dirigente sportivo italiano Stefano Cerioni; due docenti dell’Università di bologna Fulvio Cammarano e Nicola Sbetti e le campionesse olimpiche Valentina Vezzali e Elisa Di Francisca. Altro workshops mercoledi 5 settembre alle 17,30 sempre a Palazzo dei Convegni, dal titolo “Sport ed Economia: un binomio perfetto” che ha l’intento di esaminare quali relazioni possano esistere tra uno o più eventi sportivi e le loro ricadute economiche. Interverranno al seminario il Ceo di EuroCube Marco Cardinaletti; il Pro Rettore dell’Università Politecnica delle Marche Gian Luca Gregori; la dirigente regione Marche Patrizia Sopranzi; il presidente della fondazione “Gabriele Cardinaletti” Andrea Cardinaletti; il responsabile marketing dell’Udinese Calcio Maurizio Franzone (da confermare) e il presidente dell’ESITUR Daniele Crognaletti. Per concludere con i workshop, l’incontro “Sport e disabilità: andare oltre le barriere” si terrà venerdì 7 in Piazza delle Monnighette con la straordinaria partecipazione di Bebe Vio. Verranno condivisi tre testimonianze da parte di chi è riuscito ad andare oltre le barriere e le difficoltà. Oltre a Bebe Vio saranno presenti il giornalista Nico Coppari; la delegata Regionale Fispes Sabina Schiavoni; la campionessa paralimpica di nuoto Francesca Kosinska; il presidente ANFFAS nazionale Roberto Speziale (da confermare) e l’istruttore subacqueo per disabili Romeo Iannone.

La cerimonia conclusiva della settimana Eugif si terrà all’interno della notte Azzurra di sabato 8 settembre: in Piazza Federico II alle 21.30 vi sarà la premiazione dei vincitori del torneo di scherma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*