I delitti del Bar Lume, una nuova fiction italiana | Password Magazine
Festival Pergolesi

I delitti del Bar Lume, una nuova fiction italiana

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

Il 2013 televisivo ha offerto al pubblico pantofolaio nuovi titoli seriali, entrati già nei cuori di molti spettatori. Uno di questi, però, non ha convinto particolarmente ne gli addetti ai lavori, ne i critici televisivi. Sto parlando della miniserie prodotta da Sky con la collaborazione di La7 dal titolo I delitti del BarLume, tratto dagli omonimi libri giallo prodotti dalla Sellerio di Franco Malvaldi, campione di incassi in un mondo in crisi come quello dell’editoria.

Come spesso avviene, il passaggio dalla pagine scritta alla sceneggiatura tv non è totalmente convincente. Infatti nei romanzi di Malvaldi alcuni personaggi, come i quattro pensionati, protagonisti della serie, vengono trattati in modo decisamente diverso. Elemento questo che confonde lo spettatore che in passato si è trovato a leggere le storie del Malvaldi.

Protagonista indiscusso della serie italiana è Filippo Timi, il burbero barista creato dalla penna dello scrittore toscano. Una nuova tipologia di fiction, molto vicina alle popolarissime storie del Commissario Montalbano di Andrea Camilleri, guarda caso edito sempre dalla Sellerio. Una fiction a metà tra giallo e commedia che racconta i misteri della provincia pisana dietro un bancone di un bar.

Accanto a Filippo Timi un cast tutto made in Italy composto da Enrica Guidi, Olga Rossi, Marcello Marziali, Massimo Paganelli e Carlo Monni. Una serie da seguire ora anche in chiaro su La7, dopo i successi recenti delle due puntate andate in onda sulla piattaforma satellitare di Sky. Avrà lo stesso seguito di Montalbano o Romanzo Criminale? Non resta che aspettare la messa in onda.

 

a cura di Giuseppe De Lauri

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.