L'Arte incontra la solidarietà per dire no alla guerra in Ucraina | Password Magazine

L’Arte incontra la solidarietà per dire no alla guerra in Ucraina

PESARO – Artisti uniti per l’Ucraina. Da una parte c’è Gianluca Ferretti, fotografo di Jesi, dall’altra la pesarese Francesca Guidi, by Arte dei Led in veste di art director e performer body-painting: da loro incontro, è nato il progetto artistico che domenica 10 aprile, a Palazzo Gradari, nella città rossiniana, si è concretizzato in un’iniziativa di solidarietà e sostegno alla popolazione ucraina. Un evento messaggero di pace, speranza e rinascita per dire NO alla guerra attraverso l’arte, veicolo immediato e importante ponte di dialogo tra popoli.

IMG-20220410-WA0283

 

Protagonista della performance di body-painting la modella giornalista ucraina Andriana Mariana Hula, testimonial d’eccezione il cui corpo si è fatto tela per un giorno.

IMG-20220411-WA0070 (1)

L’iniziativa è promossa da Legambiente Circolo Ragusello Pesaro, patrocinata dal Comune di Pesaro, dal Consiglio regionale delle Marche, dall’Ente Regionale Parco San Bartolo .

Ad aprire l’evento i saluti Istituzionali dell’assessore al Comune di Pesaro Francesca Frenquellucci, seguita dal vice presidente del Consiglio Regionale Andrea Biancani avendo patrocinato l’evento, i presidenti e membri delle associazioni aderenti al progetto, Michele Matteucci Pratelli, CNA Pesaro e Urbino, Maurizio Andreolini, CISL Pesaro e Urbino, Biancamaria Toccagni ,Luogotenente Kiwanis Distretto San Marino Italia, Pietro De Donno, U.N.S.I. Unione Nazionale Sottoufficiali Italiani sezione di Pesaro, omaggiati del libro di poesie di Gastone Cappelloni e spillette a tema donate da Cellini Sport.

IMG-20220410-WA0330

Questo l’inizio un viaggio chiamato “Solidarietà”: la modella è stata accolta al centro del cortile di Palazzo Gradari (GRA’) con l’inno Ucraino, avvolta da stole di MOM LAB di Jesi in seta colori tipici Nazionali.

L’originale acconciatura e il make up sono stati realizzati dall’hair stylist Elisa Brusca di Jesi, un omaggio alle tradizionali pettinature delle donne Ucraine, creando applicazioni di fiori blu e gialli con rami d’ulivo per la musa ispiratrice.

La body art è partita da toni scuri con schizzi di rosso, mani insanguinate emulando il dolore della guerra, mani bianche legate all’innocenza, per arrivare ai toni tipici del blu e giallo con al centro una colomba bianca inno alla Pace e alla Libertà.

La stessa Andriana durante la performance ha regalato momenti di grande commozione e riflessione con la testimonianza di quello che sta accadendo al suo popolo, il coraggio, incantando il pubblico presente.

Ad impreziosire il pomeriggio le poesie inedite di Gastone Cappelloni interpretate magistralmente da Liz Marsigli ed Eleonora Rubechi Mensitieri, con il meraviglioso contributo in musica e canto di Lucia Giommi in arte Lady Perbacco.

Arte a 360 gradi per messaggio di Speranza e Rinascita.

Due note bellissime, il cuore fiorito con i colori della bandiera Ucraina donato alla madrina da la Gardenia di Pesaro e la deliziosa torta con il logo dell’evento realizzata dalla pasticceria Mimosa di Pesaro.

Il messaggio “No alla GUERRA e SI alla PACE” ha proseguito il suo cammino verso la Fondazione Oasi, altro partners il proprietario e imprenditore Claudio Balestri, e il magico mondo della Riserva Naturale all’interno del Parco San Bartolo: nelle due location ospitanti, sono stati realizzati gli scatti artistici con la testimonial, dai fotografi ufficiali di Real Urbex di Jesi Gianluca Ferretti e Leonardo Luconi insieme ad altri componenti del team.

La seconda fase del progetto “Il nostro Cuore per l’Ucraina Arte Bellezza e Solidarietà” sarà dedicata alla raccolta fondi attraverso la realizzazione di una maglietta con due immagini della stampa d’arte degli scatti fotografici ed il ricavato andrà all’associazione Umanitaria U.N.S.I. sez.Pesaro, già attivi con progetti concreti di aiuti alle famiglie presenti nel territorio ,ma arriveranno fino in terra Ucraina.

Si ringrazia inoltre Ente Regionale Parco San Bartolo, Studio Gamma, Hotel Alexander Museum Palace, PW Password Magazine, Dillo con una Maglietta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.