«Musica e testi popolari», pubblicato il secondo volume di Marino Carotti | Password Magazine
Banner-Hedone
hedone

«Musica e testi popolari», pubblicato il secondo volume di Marino Carotti

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI –  É in libreria «Musica e testi popolari Canti, ballate e altre storie raccolti nelle Marche», l’ultima fatica di Marino Carotti. 

Si tratta del terzo libro e del secondo volume di testi e trascrizioni musicali relative a canti della cultura popolare marchigiana, dopo quelle già pubblicate nel precedente libro Canti, ballate e altre storie, edito sempre da Le Mezzelane Casa Editrice.

Nel nuovo volume altri 70 brani di canti popolari, raccolti nelle Marche alla fine del XX secolo grazie a un  accurato studio sul campo effettuato dall’autore e iniziata nel 1993.

«Anche queste fanno parte della ricerca condotta in tutte le province delle Marche, che mi ha permesso di registrare, raccogliere e documentare un numero elevato di canti popolari di ogni genere; si tratta di una ulteriore testimonianza di quanto sia stato possibile reperire da una civiltà contadina ormai estinta» fa sapere l’autore, musicista e cantore jesino delle radici marchigiane, già autore di album e volumi che raccolgono e tramandano i saperi dell’antica tradizione orale.

Tra i canti popolari contenuti in questo volume – con musiche e testo – ci sono quelli d’amore, satirici, d’innamoramento, e poi narrativi, a tema religioso, ballate, moraleggianti o satiriche, canti di cantastorie, da osteria, sul tema del matrimonio, sull’emigrazione, sul lavoro, sulla natività, di protesta contro la guerra, il servizio militare o i tempi attuali, canti iterativi, enumerativi, fiabe a formula. Ci sono anche gli inviti al ballo, i rituali di questua, con stornelli finali al ritmo di saltarello, rime infantili, ninne nanne e filastrocche.

3 – Musica e testi popolari

«Le registrazioni mi hanno permesso di ascoltare più volte le voci degli informatori ed essere abbastanza preciso nelle trascrizioni musicali – spiega Carotti -. Sono 70 brani, ognuno con una propria numerazione progressiva e comprendono un po’ tutti i generi. Gli stornelli, che sono numerosi nella mia raccolta, saranno pubblicati in un prossimo libro; qui ho inserito solo alcuni di quelli che vengono eseguiti in coda ai canti di questua».

Il volume contiene inoltre 48 foto di “Cantori e suonatori in posa” di Danilo Antolini. La foto di copertina è invece di Pietro Picchietti, la foto di quarta di copertina di Fabrizio Carotti.
«Alla fine del libro sono riportati tutti i dati della ricerca per singolo pezzo, la lista degli informatori e i luoghi di ricerca – conclude l’autore -. Nel mio primo libro Né acqua, né luce, né strada, edito sempre da Le Mezzelane Casa Editrice, inclusivo sia di narrazioni sia di canti di cantastorie, ho descritto le caratteristiche della ricerca e anche i criteri di trascrizione nei vari dialetti. Le melodie riportate nel nuovo volume forniscono una base originale a chiunque voglia crearci sopra degli arrangiamenti personalizzati nelle riproposte».

 

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.