Mattia e Brunella, proseguono le ricerche. Il padre del bimbo: «Voglio credere che sia ancora vivo» - Password Magazine

Festival Pergolesi

Mattia e Brunella, proseguono le ricerche. Il padre del bimbo: «Voglio credere che sia ancora vivo»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Vigili del fuoco, ricerche.

BARBARA – Proseguono le ricerche degli ultimi due dispersi nella zona di Barbara: il piccolo Mattia di 8 anni e Brunella Chiù di 56 anni. Sono loro a mancare ancora all’appello, dopo il ritrovamento sabato scorso del corpo dell’undicesima vittima dell’alluvione, il 47enne Michele Bomprezzi, fratello dell’ex sindaco di Arcevia.

Mattia, 8 anni, è stato strappato dalle braccia della madre dall’ondata di acqua e fango dopo che erano usciti dalla loro automobile nel territorio di Castelleone di Suasa. Brunella Chiù, 56 anni, era con la figlia Noemi Bartolucci, 17 anni, e l’altro figlio. Quest’ultimo è stato l’unico a salvarsi, restando aggrappato ad un albero per circa due ore.

Noemi è stata ritrovata senza vita. Restano 11 le vittime accertate sinora, tra Pianello di Ostra, Senigallia, Barbara, Trecastelli, Serra de’ Conti, Rosora.

I vigili del fuoco coinvolti nel territorio colpito della provincia di Ancona sono 250, mentre sono 100 in quella di Pesaro Urbino. Gli interventi sono ormai quasi un migliaio: rispettivamente 600 e 300 interventi. Le squadre sono impegnate con gli escavatori per la rimozione di fango e detriti, mentre prosegue l’intervento per rimuovere alberi abbattuti e con le pompe idrovore per le operazioni di prosciugamento.

«Voglio credere che Mattia sia vivo» a dirlo all’Ansa è Tiziano Luconi, il papà del bambino di 8 anni che risulta ancora tra i dispersi dell’alluvione. «In tre giorni ho dormito tre ore, sono distrutto, ma devo trovare Mattia», racconta al telefono il padre che intanto partecipa alle ricerche. «Mattia è il mio gnometto speciale, noi stiamo sempre insieme», racconta Tiziano che manda un «ringraziamento speciale a vigili del fuoco, forze di polizia e volontari». «La forza per andare – conclude – me la dà  solo la speranza e la voglia di credere con tutto me stesso che Mattia sia vivo».

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.