Mostra la pistola nelle stories poi ubriaco si schianta con l'auto: denunciato | Password Magazine
Banner-Hedone
hedone

Mostra la pistola nelle stories poi ubriaco si schianta con l’auto: denunciato

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

ANCONA – Totalizza una denuncia e due sanzioni nell’arco di poco più di 24 ore. A finire nei guai un 21enne rumeno, domiciliato ad Ancona e residente anagraficamente nel maceratese, protagonista di un’escalation di violazioni tutte documentate attraverso i suoi social. Lunedì sera aveva scorazzato con l’auto e la musica ad alta volume a Brecce Bianche, in piazza Salvo D’Acquisto, insieme a due amici, in orario da coprifuoco, tanto da venir sanzionato dai carabinieri.

L’indomani lo stesso aveva causato due incidenti nell’arco di un’ora. Il primo in via di Passo Varano tamponando un’altra macchina e scappando, il secondo verso le 16 schiantandosi contro un muretto e distruggendo la sua BMW. Era finito anche al Pronto soccorso dell’ospedale di Torrette, in evidente stato di ebbrezza aveva rifiutato di sottoporsi all’alcol test e di effettuare le analisi del sangue così per lui era scattata la sanzione massima prevista dalla legge elevata dalla Polizia locale. E non è tutto.

Prima di finire contro il muretto, in una delle sue stories di Instagram aveva ripreso poggiata sul cruscotto della sua auto una pistola, gettata in mezzo a qualche banconota, quasi a voler ostentare il suo potere. Le immagini successive lo ritraevano in ambulanza e al Pronto soccorso, poi l’uscita ormai a piedi.

Dettagli che non sono sfuggiti questa mattina all’occhio vigile dei carabinieri durante un monitoraggio sui social.

I Carabinieri del Norm di Ancona, guidati dal capitano Vittorio Tommaso De Lisa,  hanno voluto subito controllare.

IMG-20210421-WA0135

Dopo aver contattato la Polizia locale, si sono recati al deposito dove era custodita il BMW sequestrato del 21enne. Sotto al sedile, occultata, i militari hanno rinvenuto una pistola soft-air con sei cartucce inesplose di cui è vietato il porto perchè idonea ad arrecare offesa alla persona. Per questo motivo l’arma è stata sequestrata e il giovane denunciato per porto di arma atta ad offendere.

A cura di Chiara Cascio

 

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.