Riceve la chiamata del "falso avvocato" ma l'anziano sventa la truffa | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Riceve la chiamata del “falso avvocato” ma l’anziano sventa la truffa

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI –Un nuovo caso di truffa del “falso avvocato” in città, anche se fortunatamente non andato a segno. Erano le 11 di questa mattina quando un anziano di 83 anni, in casa insieme alla moglie di 80, riceveva la telefonata di un presunto legale che chiamava per informarlo dell’incidente del figlio e “sistemare l’accaduto”. L’anziano però, ben istruito sulle truffe in atto ai danni di anziani, gli ha prontamente risposto a tono, dicendo di richiamare al rientro del figlio a casa. A questo punto, i truffatori chiudevano l’apparecchio.

A raccontarcelo è il figlio di questo 83enne, il signor Luciano Montesi: “Ogni giorno gli faccio una testa così, mettendolo in guardia da questi raggiri. Fortunatamente, è un tipo brillante e lo avevo istruito bene: non ascoltare nessuno e dire, a chi è dall’altra parte della cornetta, che prima di tutto avrebbe chiamato”. Di fatto, così è andata e il colpo non è andato a segno.

La truffa del falso avvocato aveva già fatto una vittima poco di un  mese fa: in quel caso, i truffatori erano riusciti nel loro intento beffando una donna di 89 anni che, ignara di tutto, aveva consegnato ai criminali un tesoretto di 280 euro e due anelli.

Il modus operandi, sempre lo stesso. Chiamano in casa di anziani per informarli dell’incidente del figlio e che, per farlo uscire dalla caserma, è necessario del denaro. Di lì a poco “un incaricato” passa a ritirare il dovuto.

“Se si hanno genitori con ormai un’età, il mio consiglio è di tenerli informati e spiegare loro fino allo sfinimento delle truffe che sono in circolazione – è il messaggio di Luciano Montesi per i nostri lettori –  Nel caso in cui si venga contattati o truffati da questi criminali, segnalare sempre alle forze dell’ordine”. E di fatto, Montesi afferma di voler denunciare l’accaduto ai carabinieri.

Nel caso giungesse una telefonata simile, dunque chiamare immediatamente il 112, senza consegnare nulla a nessuno.

Chi.Ca.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.